cerca CERCA
Lunedì 12 Aprile 2021
Aggiornato: 02:01
Temi caldi

LeBron risponde a Ibra: "Non sto zitto davanti a ingiustizie"

27 febbraio 2021 | 11.01
LETTURA: 1 minuti

Lo svedese: "Non dovrebbe parlare di politica". La stella Nba: "Parlo per la mia gente"

alternate text

"Non starò mai zitto davanti alle ingiustizie, così come non mi limiterò a parlare di sport". LeBron James ha replicato in maniera perentoria a Zlatan Ibrahimovic in un botta e risposta tra superstar dello sport. L'attaccante svedese del Milan, in un'intervista alla Uefa diffusa in Svezia, ha criticato l'atteggiamento di James che, come altri nomi di primo piano dello sport Usa, ha assunto un ruolo di primo piano nel dibattito politico e sociale negli ultimi mesi. "Non va bene, è un errore", ha detto Ibra.

James non si è limitato ad incassare. "Non starò mai zitto davanti alle ingiustizie. Mi interesso della mia gente, di ingiustizie sociali, razzismo e problematiche elettorali. Io sono parte della comunità. Sono consapevole che la mia voce sia molto potente e che rappresenti tante persone nel mondo, perciò continuerò ad occuparmi di argomenti come il razzismo e l’uguaglianza. Non sono proprio la persona da criticare: sono preparato e mi sono documentato", ha detto James. "E’ strano che sia proprio lui a dire queste cose", ha aggiunto riferendosi ad una vecchia intervista in cui Ibrahimovic, di origine bosniaca, denunciava un latente razzismo nei suoi confronti in Svezia. "Se non vado errato -ha ricordato James- qualche anno fa parlò di razzismo in Svezia per via del suo cognome e delle sue origini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza