cerca CERCA
Lunedì 10 Maggio 2021
Aggiornato: 00:36
Temi caldi

Legale Milazzo: ''Dopo madre Marini altri attori lo accusano di truffa? dove sono le denunce?''

23 aprile 2021 | 12.49
LETTURA: 2 minuti

L'avvocato del produttore cinematografico su servizio de 'Le Iene': ''Mio cliente nega ogni accusa''

alternate text

Dopo la madre della Marini (Valeria, ndr) altri attori dicono di essere stati truffati da Milazzo? "Dove sono le denunce?''. Così all'Adnkronos Sergio Stravino, il legale del produttore cinematografico Giuseppe Milazzo rinviato a giudizio per truffa aggravata nei confronti della madre di Valeria Marini Gianna Orrù, sul servizio andato in onda martedì scorso a 'Le Iene' dove alcuni attori denunciavano a Filippo Roma come, in un modo o nell’altro, avrebbero affidato i loro soldi al produttore Giuseppe Milazzo, senza mai vederseli restituiti. Ad accusare Milazzo gli attori Andrea de Rosa, Gaetano Amato, Alessandro Prete e Nela Lucic. ''Se questi attori a 'Le Iene' affermano di aver dato del denaro a Milazzo perché non hanno sporto alcuna denuncia? -chiede il legale- Se io ritengo di aver subito una truffa faccio come la madre di Valeria Marini: vado in Procura e sporgo denuncia. In Procura non è arrivato nulla ed essendo fatti risalenti nel tempo paraltro -precisa Stravino- sono andati in prescrizione''.

''Caso strano -prosegue il legale di Milazzo- dopo la denuncia della madre Marini a 'Le Iene' anche questi vanno in trasmissione e dicono che anche loro hanno dato dei soldi a Milazzo'. Milazzo non ha ricevuto alcun atto giudiziario né civile né panale attraverso il quale queste persone gli chiedevano la restituzione di denaro'', ribadisce. ''Filippo Roma che è una persona perbene e che ho anche sentito -continua Stravino- giustamente, non trovando Milazzo che non vuole dare la sua versione dei fatti, ha fatto benissimo il suo lavoro. Il mio cliente non è sparito -tiene a precisare- ha cambiato casa perché ha un minore e non vuole rispondere ai giornalisti. Il mio cliente vuole portare in Tribunale una serie di prove di cui non vuole parlare''. Tornando alle accuse mosse a Milazzo nel servizio de 'Le Iene' Stravino prosegue: ''Milazzo mi ha detto che se un attore investe del denaro in una produzione cinematografica e poi per la produzione si rivela fallimentare non può parlare di truffa, inoltre ha detto di aver restituito i 500 euro di rimborso all'attore Gaetano D'Amato e chi sostiene che non è stato pagato mente''. Sulla vicenda della presunta truffa alla madre di Valeria Marini il legale di Milazzo annuncia che la prima udienza a Roma si terrà il primo luglio e ''sarà deputata solo alla verifica della costruzione parti, non si sentiranno i testimoni'', conclude.

(di Alisa Toaff)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza