cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 12:24
Temi caldi

Usa: l'esperto, con ritiro Tpp Trump dimostra che non scherza, anche Ttip a rischio

24 gennaio 2017 | 15.25
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"Trump ha fatto un gesto simbolico, perchè il Tpp non era stato mai ratificato dal Senato, e quindi non era ancora in vigore e operativo. Ma allo stesso tempo è un passaggio molto importante in termini operativi e con implicazioni molto serie per l'economia americana. Trump dimostra che in campagna elettorale non scherzava". Così Daniele Gallo, docente di Diritto europeo all'università Luiss di Roma, commenta, con Labitalia, la decisione di Donald Trump di firmare il ritiro degli Usa dall'accordo Tpp Trans Pacifico.

Secondo Gallo, "con questa mossa gli Stati Uniti abbandonano la strada del multilateralismo in economia seguita con Obama, e passano, con Trump, al bilateralismo in modo accentuato: l'obiettivo è quello di andare a stringere accordi, da una posizione di vantaggio, con i singoli Stati ".

Per l'esperto di diritto europeo, la decisione di Trump può intendersi anche come un 'avviso ai naviganti' sull'accordo Ttip con l'Unione europea: "E' chiaro -sottolinea Gallo- che potrebbe rappresentare un segnale in questo senso. Ma anche se Trump decidesse di andare avanti nei negoziati con l'Ue la sua impostazione così diversa rispetto all'Unione su tanti temi non farebbe bene nella ricerca di un accordo". In conclusione, dice, "siamo di fronte a un conservatorismo 2.0 che non guarda al mercato come quello reaganiano ma piuttosto punta al protezionismo". "E Trump dimostra di essere contro ogni struttura che regola il mercato globale e la globalizzazione", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza