cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:05
Temi caldi

Lettera di minacce al sindaco di Lampedusa: "Prima i nostri"

20 agosto 2019 | 12.59
LETTURA: 2 minuti

Salvatore Martello: "Siamo diventati un Paese ridicolo. Uno non può esprimere la propria opinione che viene attaccato o minacciato. E' incredibile"

alternate text

Nuova lettera di minacce al sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello. Il mittente è targato "Prima i nostri", mentre all'interno si legge, tra le altre cose: "Lei faccia il suo lavoro, Ong è una questione di ordine". "Mi fa schifo solo a guardarla - dice Martello all'Adnkronos mentre guarda la busta -. Non l'ho manco letta tutta. E' scritta a mano". Secondo Martello la lettera è stata imbucata in un paese del Nord.

"Siamo diventati un Paese ridicolo. Uno non può esprimere la propria opinione che viene attaccato o minacciato. E' incredibile" prosegue il sindaco di Lampedusa. Già in passato Martello aveva ricevuto diverse lettere di minacce e per questo motivo la Procura aveva aperto un fascicolo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza