cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 14:33
Temi caldi

Libano, esplosione a sud: "diversi feriti"

22 settembre 2020 | 16.08
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Un'esplosione è stata segnalata nel sud del Libano, nella zona di Ain Qana, nella regione di Nabatieh. Al momento non è chiaro cosa sia accaduto né ci sono notizie di vittime. Secondo il giornale An Nahar, uomini di Hezbollah hanno iniziato a circondare la zona, da dove si erge una colonna di fumo nero. Stando all'emittente Al Jadeed l'esplosione avrebbe provocato danni in un edificio di Hezbollah.

Il portale Naharnet parla dell'esplosione nella "roccaforte di Hezbollah" e cita il giornalista Salem Zahran, definito "filo-Hezbollah", secondo cui la deflagrazione è avvenuta in un magazzino usato come deposito di "proietti dell'epoca della guerra" e non ha provocato vittime. Ma secondo l'agenzia turca Anadolu ci sarebbero diversi feriti.

Immagini diffuse dalla tv al-Jadeed mostrano danni a diversi edifici. Una fonte dell'ufficio stampa di Hezbollah ha confermato all'agenzia Dpa che "a esplodere è stato un sito per lo stoccaggio di residui bellici della guerra del luglio 2006" tra Hezbollah e Israele, "mine, ad esempio". E una fonte della sicurezza ha confermato che l'esplosione è avvenuta in un edificio di Hezbollah, che - ha detto - si ritiene venga usato come deposito di armamenti. Nessun bilancio, almeno per ora, viene fornito dalla Croce Rossa libanese.

La notizia arriva a quasi due mesi dall'esplosione che il 4 agosto ha devastato il porto di Beirut e ampie aree della capitale libanese con un bilancio di almeno 193 morti e 6.500 feriti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza