cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 00:22
Temi caldi

Libia: capo 'separitisti' Cirenaica, Miitig premier illegittimo

08 maggio 2014 | 15.41
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Ibrahim Jathran, capo del cosiddetto 'Ufficio politico della Cirenaica', boccia la nomina del nuovo premier libico Ahmed Miitig. Dopo il caos in Parlamento seguito alla nomina di Miitig, Jathran e' intervenuto - come riportano i media locali - per denunciare una procedura ''illegittima''. Il premier, ha detto, sara' alla guida di un governo ''illegittimo''.

Jathran non aveva risparmiato critiche neanche per il predecessore di Miitig, Abdallah al-Thani, che si e' dimesso dall'incarico tre settimane fa - dopo appena 15 giorni di lavoro - denunciando un attacco contro la sua famiglia. Miitig, che con i suoi 42 anni e' il piu' giovane premier della nuova Libia, nei giorni scorsi aveva fatto sentire la sua voce per rivendicare la sua ''indipendenza'' e prendere le distanze da ''qualsiasi movimento politico''.

La scorsa estate Jathran, un uomo 'enigmatico' come lo ha descritto il Wall Street Journal, e' stato dietro al blocco dei due principali terminal per l'export di petrolio nella Libia orientale. Nelle ultime ore i 'separatisti' della Libia orientale hanno fatto sapere che non ci sara' alcuna trattativa con Miitig per la riapertura dei due terminal di Ras Lanuf e Sidra.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza