cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 03:31
Temi caldi

Libia: jihadisti diffondono video diplomatico tunisino rapito

21 aprile 2014 | 11.04
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - E' apparso in video il diplomatico tunisino Mohamed ben Sheikh, segretario dell'ambasciatore di Tunisi a Tripoli Ridha Boukadi, rapito il 21 marzo da un gruppo jihadista in Libia. Il diplomatico, che nel filmato della durata di cinque minuti appare in lacrime, si rivolge direttamente al presidente tunisino Moncef Marzouki per chiedergli di aiutarlo e di negoziare il suo rilascio con gli uomini che lo tengono sotto sequestro. A tenerlo in ostaggio è un gruppo finora non molto conosciuto che si fa chiamare Shabab Al-Tawhid.

"Signor presidente, perché mi vuole privare della vita? Non ci sono negoziati in corso, non mi rilasceranno - afferma il diplomatico tunisino - Signor presidente, negoziate con loro. Voglio tornare in Tunisia. Mi possono uccidere in qualsiasi momento". Il video, postato sui social network, si conclude con un messaggio dei rapitori al governo tunisino nel quale si dice: ''siccome voi imprigionate i nostri, noi imprigioniamo i vostri. Siccome uccidete i nostri, noi uccidiamo i vostri''. Secondo le autorita' di Tunisi i sequestratori chiedono il rilascio dei cittadini libici condannati al carcere per la ''operazione terroristica'' del 2011 nella quale furono uccisi due poliziotti tunisini.

Mohamed ben Sheikh è uno dei due funzionari dell'ambasciata di Tunisi a Tripoli a essere stato rapito di recente, insieme ad al-Aroussi Kontassi, primo consigliere dell'ambasciatore sequestrato il 17 aprile. Anche l'ambasciatore giordano in Libia è stato sequestrato da miliziani libici, mentre l'ambasciata del Portogallo a Tripoli è stata attaccata da uomini armati.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza