cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 13:09
Temi caldi

Libia, l'appello di Berlusconi: "L'Ue intervenga"

05 aprile 2019 | 21.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Assistiamo con grande preoccupazione all'involuzione della situazione in Libia, che rischia di tramutarsi in una crisi molto grave con conseguenze drammatiche sulle due sponde del Mediterraneo. Un nuovo conflitto causerebbe nuove perdite di vite umane e distruzione in un Paese già stremato da quasi un decennio di guerre. E' quindi necessario che l'Unione europea intervenga facendosi carico di un problema geopolitico di portata continentale per contribuire all’individuazione e al raggiungimento di una soluzione pacifica e democratica per la Libia". Lo afferma in una nota Silvio Berlusconi."Come nel 2011, quando cercammo di opporci all'iniziativa francese, riteniamo che un intervento armato debba essere evitato ad ogni costo. Senza elezioni libere e democratiche, senza uno Stato di diritto, la Libia sarà -conclude l'ex premier- sempre un pericolo per la stabilità del Mediterraneo che è il confine meridionale dell'Europa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza