cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 07:10
Temi caldi

Libia, Saviano: "Spari a peschereccio? Come se volessero alzare posta"

07 maggio 2021 | 12.32
LETTURA: 1 minuti

Lo scrittore: "Sanzioni e sequestro pescherecci sono una leva per chiedere una tangente"

alternate text
Fotogramma /Ipa

"I tre pescherecci italiani stavano pescando gamberi rossi quando sono arrivate le mitragliate. L’area in cui stavano pescando è parte della zona di protezione pesca istituita da Gheddafi; per la pesca lì sono previste sanzioni, ma non sono giustificate o legittimate aggressioni. Gheddafi interdisse (senza alcun accordo internazionale) quella zona. Le sanzioni e il sequestro sono probabilmente una leva per chiedere una tangente. La cosa inusuale è l’uso di mitragliatrici contro i pescherecci italiani... quasi i libici volessero alzare la posta". Lo ha scritto Roberto Saviano sul suo profilo Twitter.

Leggi anche

"Del resto - aggiunge Saviano - la Libia è solita autoproclamare zone di propria competenza, come ha fatto per bloccare le partenze di migranti dalle sue coste. Minniti e Salvini hanno armato e finanziato chi non si fa scrupoli a torturare migranti e aggredite pescatori italiani. Non c'è nulla di più pericoloso di chi afferma di voler difendere gli italiani quando in realtà mira solo ed esclusivamente al proprio tornaconto personale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza