cerca CERCA
Martedì 06 Dicembre 2022
Aggiornato: 08:22
Temi caldi

Crisi: Lidl Italia, formazione per capi filiale e 60 nuove assunzioni

14 luglio 2015 | 14.11
LETTURA: 3 minuti

Premiata quest’anno come Best workplace dal Great place to work institute

alternate text

Formazione per i capi filiale, 60 nuove assunzioni e nuovi punti vendita. Queste le azioni, nel settore della formazione, portate avanti da Lidl Italia, catena di supermercati leader in Europa, premiata quest’anno come Best workplace dal Great place to work institute che ha messo in campo un progetto di formazione delle risorse umane della Gdo italiana, interamente rivolto al ruolo di capo filiale.

"Il capo filiale, figura chiave all’interno della struttura aziendale, rappresenta infatti il primo contatto -si legge in una nota- per oltre mezzo milione di clienti che ogni giorno entrano in punto vendita, gestisce e coordina un team di collaboratori, mette in pratica le direttive aziendali, gestisce le risorse, responsabile dei risultati economici dei punti vendita ed in prima linea dello sviluppo del fatturato".

Il programma di formazione previsto da Lidl Italia, "unico nel suo genere per il settore della Gdo, si rivolge a 30 capi filiale in tutta la regione che operano nei punti vendita dell’insegna e consiste in un percorso di oltre un anno, che ha l’obiettivo di sviluppare competenze manageriali, aziendali, personali e sociali con un approccio a 360 gradi".

“Da sempre Lidl Italia -afferma Dorotea Mader, direttore risorse umane di Lidl Italia- è consapevole che i collaboratori sono il motore della nostra crescita, la base del nostro successo. L’evoluzione del ruolo del capo filiale rappresenta un investimento epocale su questa figura professionale che è la colonna portante della nostra azienda. Siamo, infatti, convinti che -sostiene Mader- accrescere e far maturare la professionalità dei nostri collaboratori porti un immediato valore sul lavoro quotidiano e sull’ottenimento dei risultati. In particolare, in questo caso si tratta di un percorso in grado di formare i capi filiale del futuro”.

Ogni capo filiale parteciperà a una giornata di sviluppo, a seguito della quale il partecipante riceverà un piano di sviluppo personalizzato con percorsi di formazione in aula e di training on the job. I capi filiale, che avranno superato positivamente il loro piano, riceveranno come benefit un’auto aziendale full optional e dotata di tutti i comfort, che rappresenta il riconoscimento del percorso di crescita intrapreso con successo.

Il progetto 'Evoluzione capo filiale' rientra nel piano quinquennale di investimenti annunciato da Lidl Italia, che vedrà l’azienda investire complessivamente dal 2013 al 2018 circa un miliardo di euro con oltre 2.000 assunzioni nei prossimi due anni. Nel Lazio saranno assunte circa 60 persone.

Un buon risultato visto che, sostiene Lidl Italia, ricordando il rapporto Asfor, "il miglioramento delle competenze professionali e manageriali costituisce una priorità per sviluppare il capitale umano, per tutte le aziende coinvolte nell’indagine, ma in particolare nel Lazio soltanto il 10,7% dei manager ha partecipato a un corso di formazione, registrando un calo del 3%, rispetto all’anno precedente".

"Questo perché -avverte- le aziende del Lazio organizzano meno corsi di formazione per i propri dipendenti, con uno scarto di oltre 3 punti percentuali rispetto alla media nazionale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza