cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 14:27
Temi caldi

Liguria: Asl 2, Corso propedeutico di chirurgia e riabilitazione della mano

23 maggio 2014 | 17.32
LETTURA: 3 minuti

Savona, 23 mag. (Adnkronos Salute) - Al via domenica 25 maggio, nella sala della Sibilla alla fortezza del Priamar di Savona, la 33esima edizione del Corso propedeutico di chirurgia della mano, organizzata dalla Fondazione savonese per gli studi sulla mano in collaborazione con l'Asl 2 e il sostegno economico della Fondazione De' Mari. A dare il saluto ai presenti, con Giorgio Novara in veste di moderatore, si alterneranno il sindaco di Savona Federico Berruti, il direttore della Clinica ortopedica dell'università di Genova Francesco Franchin, il presidente della Fondazione savonese per gli studi sulla mano Carlo Cerva, il presidente della Carisa Luciano Pasquale, e infine Mario Igor Rossello, che illustrerà l'attività lavorativa e scientifica condotta dalla Chirurgia della mano savonese.

Quest'anno, al novero delle Scuole di specialità di Ortopedia e di Chirurgia plastica che già da tempo hanno integrato il proprio programma didattico con il corso savonese, come le università di Genova, Pavia, Milano e Padova, si è aggiunta l'università di Messina. Seguirà la cerimonia di conferimento del I premio d'arte 'Renzo Mantero', organizzato dai Rotary club di Savona e La Spezia, dedicato agli studenti degli Istituti artistici savonesi e spezzini che si sono cimentati nella produzione di opere sul tema 'La mano nel lavoro'. Concluderà la giornata il concerto offerto alla cittadinanza da maestri di grande rilievo internazionale come Marco Fornaciari e Jacopo Bigial al violino, Leonardo Colonna al contrabbasso, Guido Andreolli al clavicembalo, che eseguiranno un programma basato su musiche di Mozart e Vivaldi.

Il corso - informa l'Asl 2 in una nota - avrà formalmente inizio lunedì 26 maggio, con 72 partecipanti provenienti da pressoché tutte le regioni Italiane. A integrare le lezioni dei membri dell'équipe di chirurgia della mano, si sono aggiunte le lezioni dei radiologi, anestesisti, neurologi, reumatologi dell'ospedale savonese e le lezioni di riabilitazione dei fisiatri e fisioterapisti dall'Asl 2. Dopo le lezioni frontali mattutine tutti i corsisti dalle 15 alle 17 prenderanno parte a diversi workshop che spazieranno dalle tecniche di esecuzione dei bendaggi, alle tecniche di sutura tendinea o di impiego di particolari presidi chirurgici quali placche, fissatori esterni o ancore da reinserzione legamentosa. Il corso beneficerà del contributi di Riccardo Luchetti, attuale presidente della Società italiana di chirurgia della mano, e Giorgio Pajardi, direttore della Scuola di specialità di chirurgia plastica dell'università di Milano e past president della Società italiana di chirurgia della mano. Il corso si concluderà il 30 maggio con la consegna degli attestati di partecipazione e dei souvenir in ceramica offerti da Vittoria e Sandro Soravia e da Giovanni Rossello.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza