cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 08:13
Temi caldi

Liguria: spese pazze, condannati ex consiglieri Idv Piredda e Quaini

13 aprile 2015 | 14.50
LETTURA: 2 minuti

Secondo l’accusa, i due hanno usato fondi pubblici destinati ad attività politica per acquisti personali. Due anni e otto mesi di reclusione per Maruska Piredda, due anni e quattro mesi per Stefano Quaini: sono le condanne inflitte ai due ex consiglieri Idv dal gup del Tribunale di Genova Ferdinando Baldini

alternate text
Maruska Piredda, ex consigliere Idv della Regione Liguria

Due anni e otto mesi di reclusione per Maruska Piredda, due anni e quattro mesi per Stefano Quaini: sono le condanne inflitte ai due ex consiglieri Idv della Regione Liguria con rito abbreviato dal gup del Tribunale di Genova Ferdinando Baldini al processo per le cosiddette spese pazze della Regione. Per Piredda e Quaini il gup ha dichiarato non luogo a procedere per falso e truffa. L’inchiesta riguarda le spese dei consiglieri Idv effettuate dal maggio 2010 al dicembre 2012.

Secondo l’accusa, i due avrebbero usato fondi pubblici destinati ad attività politica per acquisti personali. Il pm Nicola Piacente aveva chiesto due anni e due mesi ciascuno per Piredda e Quaini. Il gup ha respinto le richieste del Codacons che si era costituito parte civile. Altri quattro ex esponenti di Idv sono stati rinviati a giudizio dal gup: sono Nicolò Scialfa, ex vicepresidente del consiglio regionale, Marilyn Fusco ex consigliere regionale, Giovanni Paladini, ex deputato e marito di Fusco e l’ex tesoriere del gruppo Giorgio De Lucchi. Il processo è stato fissato per l’8 luglio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza