cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

L'inciampo e i fiori di Paita, Berlusconi: "Contraccambierò tra il 1 e 2 giugno"

10 maggio 2015 | 12.08
LETTURA: 2 minuti

Dopo aver ricevuto un mazzo di rose e calle, accompagnati da un biglietto, da parte della candidata del centrosinistra a presidente della Regione Liguria, il leader di Forza Italia replica: "Anche io glieli invierò, sarà delusa dei risultati". Berlusconi inciampa sul palco e cade, poi scherza: "Colpa della sinistra". (Guarda)

alternate text
Raffaella Paita (dal suo profilo Fb)

Dopo l'inciampo, i fiori. Sono quelli che ha inviato Raffaella Paita del Pd a Silvio Berlusconi in seguito all'imprevista caduta dal palco di Genova alla fine del comizio a sostegno della candidatura a presidente della Regione Liguria di Giovanni Toti. Una volta a terra, il presidente di Forza Italia aveva esclamato: colpa della sinistra! A stretto giro arriva la replica con tanto di fiori di Paita, in corsa anche lei per la presidenza della Regione Liguria.

Un bel mazzo di calle e rose bianche accompagnate da un biglietto con su scritto in tono scherzoso: "Presidente, siamo innocenti, noi lo sgambetto vogliamo farvelo il 31 maggio". I fiori sono stati consegnati da un assistente di Paita alle guardie del corpo di Berlusconi. E lui prima ringrazia poi controreplica durante un'intervista all'emittente televisiva ligure Telenord.

"Anche io le manderò dei fiori, conto di mandarglieli tra l'1 e il 2 giugno, perché sarà molto delusa dai risultati elettorali", ha detto il leader di Forza Italia nel corso dell'intervista.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza