cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 20:31
Temi caldi

Calcio

Lippi: "Per Juve e Roma c'è ancora da lavorare"

28 novembre 2016 | 11.53
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Marcello Lippi (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Non è sempre detto che i grandi giocatori si inseriscano immediatamente in un meccanismo, ci vuole un pochettino di tempo. L'impressione è che le grandi, penso a Spalletti e Allegri, hanno ancora un po' da lavorare per oliare i meccanismi delle loro squadre". E' il pensiero del ct della Cina, Marcello Lippi, sul momento dei bianconeri.

"Onestamente è Sarri che ha più da recriminare, si è visto privare del più grande centravanti del mondo e il suo sostituto si è rotto il ginocchio -prosegue Lippi ai microfoni di 'Radio anch'io Sport' su Rai Radiouno-. Non sono in grado di dire il perché di questo momento della Juventus ma sta faticando per modo di dire: si è qualificata in Champions ed è prima in campionato con 4 punti di vantaggio, tutto questo cambiando tanto".

L'ex allenatore della Juventus nega che ci sia una 'ossessione' Champions che possa distrarre il cammino dei bianconeri in campionato. "I giocatori sono abituati da sempre ai massimi obiettivi, sarebbe negativo esser fuori dalla Champions e giocare solo il campionato, noi abbiamo fatto 3 finali consecutive, 4 in tutto, e nello stesso periodo abbiamo vinto due campionati. Probabilmente, ma solo nella fase finale, pagammo un pochettino lo stress di giocarci il campionato", conclude.

Sul momento del Milan il ct aggiunge: "Mi piace perché intravvedo la voglia di fare una squadra con tanti italiani, c'è grande unità di intenti, giovani interessantissimi, la mano felice e creativa di Montella. Finalmente vediamo un Milan nelle parti alte della classifica". E sul momento dell'Atalanta e l'ipotesi exploit in campionato come il Leicester in Premier conclude: "E' difficile ma può succedere, perché no. Nessuno se lo aspettava in Inghilterra. Con l'alternanza di comportamenti scadenti delle grandi chissà, sta succedendo in Germania con il Lipsia davanti al Bayern Monaco".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza