cerca CERCA
Venerdì 22 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:26
Temi caldi

Cinema: Del Brocco, il 2017 di 01 sarà un anno di grandi storie

28 novembre 2016 | 17.14
LETTURA: 5 minuti

alternate text
Ryan Gosling ed Emma Stone in 'La La Land', uno dei titoli di inizio 2017 di 01 Distribution

Con il suo listino 2017, per ora scandito fino ad aprile, 01 Distribuition "più che sui generi, che ormai non sono più così definiti, puntiamo sulle grandi storie, i grandi sentimenti, capaci di raggiungere comunque il pubblico". Lo afferma, all'Adnkronos, l'ad di Rai Cinema, Paolo Del Bro cco, che rivendica "l'impegno costante ad ampliare la platea degli spettatori, come è doveroso per un servizio pubblico, con un'offerta trasversale per contenuti". Sul fronte 'industriale' Del Brocco si dice "molto ottimista sugli effetti della riforma Franceschini che affronta la filiera a tutto tondo" e afferma che quanto ai rapporti, da fornitore, con Sky, "è in corso una riflessione". Intanto il Natale è alle porte e l'offerta di 01 in area natalizia è all'insegna della commedia.

La sfilata dei titoli comincia con due prodotti ben tarati per il periodo festivo: a inizio dicembre 'Non c'è più religione' di Luca Miniero. Con Claudio Bisio, Alessandro Gassman, e a fine dicembre 'Mister Felicità', il nuovo film di Alessandro Siani, che pronette di esere uno dei punti di forza del listino. Altri due gioielli di 01, questi però made in Usa finiranno sugli schermi in gennaio: 'Silence' di Martin Scorsese con Liam Neeson il 12, e 'La La Land' scritto e diretto da Damien Chazelle, con Ryan Gosling ed Emma Stone, il 26 gennaio. Un titolo quest'ultimo, che ha avito l'imprimatur della Mostra di Venezia, dove Emma Stone ha ricevuto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile .

Dagli Usa, ma a stagione più inoltrata, anche il ritorno alla regia di George Clooney con la commedia nera 'Suburbicon' che è 'garantita' dai Cohen in sceneggiatura e schiera nel cast Matt Damon, Oscar Isaac, Julianne Moore, Josh Brolin. Ancora degli States il film sulla strage alla maratona di Boston 'Patriots Day' di Peter Berg, con Mark Wahlberg, John Goodman, Kevin Bacon, J. K. Simmons e Michelle Monaghan. Un apporto, quello dei titoli made in Usa, che rientra nel "grandi storie, grandi sentimenti" promesso da Del Brocco. Più sfumato il carattere della pattuglia europea, anche se è difficile definire prettamente statunitense il connubio Clooney-Cohen: Paolo Virzì si misura da regista con i monumentali Donald Sutherland ed Helen Mirren nella produzione italo-francese, ambientata però negli States, 'The Leisure Seeker'.

Ferzan Ozpetek a marzo torna nella sua Turchia con 'Rosso Instanbul', e Antonio Albanese si dirige in 'A casa'. L'attore Marco Giallini, fresco di una nuova notorietà televisiva grazie al personaggio del vice questore Rocco Schiavone, in coppia con Alessandro Gassman, è diretto da Massimiliano Bruno in 'Beata ignoranza', previsto nella seconda metà di febbraio. Balla invece, sostanzialmente, da solo Toni Servillo in 'Lasciati andare' di Francesco Amato, sugli schermi a metà aprile, ed è forse il film più 'violento' del listino 01, 'La tenerezza' di Gianni Amelio, con Elio Germano, Micaela Ramazzotti, Giovanna Mezzogiorno, Greta Scacchi e Renato Carpentieri in una Napoli borghese dove ci si può fare molto male. Per 01 anche uno dei pochi sequel italiani, facendo eccezione per quelli impropri rappresentati dai 'cinepanettoni', è 'Il ragazzo invisibile - il sequel' di Gabriele Salvatores. Scorrendo il listino si sente la mancanza, pur con molti titoli che guardano anche a temi sociali, di film di impegno civile: "E' solo un caso - risponde Del Brocco - per la seconda metà dell'anno c'è altro in preparazione e andremo anche in questa direzione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza