cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 14:14
Temi caldi

"Lo abbiamo soffocato per difenderci"

19 luglio 2019 | 12.09
LETTURA: 2 minuti

Si difendono così compagna e amica dell'uomo ucciso a Vittorio Veneto nel trevigiano. Arrestate per omicidio colposo in concorso, la loro versione non ha convinto gli inquirenti

alternate text
(Fotogramma)

L'uomo è stato ucciso nella sua casa di Vittorio Veneto, provincia di Treviso . A lanciare l'allarme sono state la compagna della vittima, 52 anni, e una sua amica di 24, che hanno raccontato di essersi difese. Le due donne sono state arrestate per omicidio colposo in concorso. L'uomo, secondo il racconto delle due, le avrebbe aggredite e loro lo avrebbero bastonato e soffocato con un cuscino.

A quanto apprende l'AdnKronos, la versione delle due donne non ha convinto gli inquirenti. I carabinieri stanno indagando per fare luce sull'esatta dinamica di quanto accaduto.

La vittima, 47 anni, aveva il domicilio nella stessa casa delle due amiche. La lite tra i tre sarebbe scoppiata per motivi economici, ma tutta la ricostruzione delle due donne è ora al vaglio dei carabinieri che stanno indagando sull'accaduto. Le due amiche si trovano in ospedale per le escoriazioni riportate.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza