cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 10:31
Temi caldi

Sanità: Lorenzin, nessun taglio lineare ma 2 mld in più

15 settembre 2015 | 11.35
LETTURA: 3 minuti

Dire che la disponibilità economica per il fondo sanitario "male che vada sarà la stessa dello scorso anno, vuol dire che ci sono 2 mld in più e non ci sono tagli lineari al sistema salute". Lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin a margine della presentazione a Roma del rapporto dei Nas 'Estate tranquilla', rispondendo alle domande dei giornalisti sull'intervento del premier Renzi alla trasmissione televisiva 'Otto e mezzo' sui tagli al sistema sanitario.

"Io farò in modo di avere più risorse possibili - aggiunge Lorenzin - per andare verso il tendenziale del Def che avevamo approvato nel Patto della salute. Questo significa che il comparto non viene più aggredito con un decremento di finanziamento, ma comincia a crescere nuovamente".

"Per il 2016 credo che dobbiamo mantenere almeno il fondo previsto dal Patto della salute per il 2015, attuare la spending review interna con il programma di risparmiare e reinvestire nel sistema sanitario. Non sarebbe possibile per la sostenibilità delle sfide che abbiamo in campo andare sotto i 112 miliardi per il Fondo sanitario". Certo, "abbiamo nel vecchio previsionale un incremento di 3 miliardi del Fsn che ovviamente sarebbe l'ottimo - evidenzia - Dobbiamo lavorare su un dato realistico dei conti, ma senza permettere un decremento del fondo".

"Mi sembra di capire dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio - dice il ministro riferendosi all'intervista di Renzi ieri alla trasmissione televisiva 'Otto e mezzo' - che l'intenzione è non tagliare il fondo sanitario. Ricordo che nella legge di stabilità del 2015 eravamo a 112 miliardi, che poi le regioni hanno deciso di ridurre. Questa riduzione è molto tosta per la gestione del sistema sanitario".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza