cerca CERCA
Giovedì 25 Febbraio 2021
Aggiornato: 00:12
Temi caldi

Los Angeles, ordigno esplode in una chiesa: indaga Fbi

24 gennaio 2021 | 12.07
LETTURA: 2 minuti

Non ci sono feriti. La chiesa era stata oggetto di polemiche e proteste per i suoi attacchi alla comunità Lgbt ed altre minoranze

alternate text
(Foto Afp)
(Adnkronos)

L'Fbi e le autorità locali stanno indagando sull'esplosione di un ordigno rudimentale avvenuta in una chiesa di un sobborgo di Los Angeles, El Monte. Non vi sono stati feriti ma l'edificio della First Works Baptist è rimasto danneggiato. La chiesa era stata oggetto di polemiche e proteste per i suoi attacchi alla comunità Lgbt ed altre minoranze.

Secondo quanto ha riportato la polizia locale, l'edificio è stato vandalizzato all'interno prima dell'esplosione che ha infranto tutte le vetrate. Il pastore della chiesa, Bruce Mejia, ha detto di aver ricevuto nelle ultime settimane minacce sui social.

La chiesa fa parte del New Independent Fundamental Baptist Movement, una rete internazionale di chiese che, secondo il Southern Poverty Law Center, think tank che monitora i gruppi dell'estremismo di destra Usa, comprende persone che chiedono la pena di morte per i gay.

Nel 2019 Meja è stato uno dei partecipanti alla conferenza "Make America Straight Again", rendiamo di nuovo l'America etero, che si è svolta ad Orlando, due giorni dopo il terzo anniversario del massacro nel Pulse, la discoteca gay della città della Florida. Inoltre Meija si è distinto per i suoi attacchi a Black Live Matter ed ha definito le donne "costituzionalmente deboli".

Nelle ultime settimane è stata presentata una petizione al sindaco di El Monte, con 15mila firme, in cui si chiede di mettere al bando la chiesa dalla cittadina. Il capo della polizia locale, David Reynoso, ha detto che non vi sono indicazioni che proteste siano collegate all'attacco all'edificio. "Non voglio neanche parlare delle proteste perché non sarebbe giusto collegare le due cose", ha detto.

Mentre il gruppo che le ha organizzate, Keep El Monte Friendly, ha espresso "profondo shock" ed ha cancellato una manifestazione indetta per oggi davanti alla chiesa. "Noi capiamo che quello che predicano può far arrabbiare le persone, ma non promuoveremo mai, né incoraggeremo o condoneremo alcun atto di violenza",si legge in un comunicato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza