cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 00:28
Temi caldi

Luigi Bisignani e il generale Ragusa ai domiciliari per un appalto a Palazzo Chigi

19 febbraio 2014 | 14.08
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Roma, 19 feb. - (Adnkronos/Ign) - Arresti domiciliari per l'uomo d'affari Luigi Bisignani e per il generale dei carabinieri oggi in pensione Antonio Ragusa nell'ambito di un'inchiesta riguardante irregolarita' nell'assegnazione nel 2010 di un appalto di alcuni milioni di euro a Palazzo Chigi, per il quale sono indagate una decina di persone. Per Bisignani il reato ipotizzato e' quello di frode fiscale mentre per Ragusa si ipotizzano le accuse di corruzione e turbativa d'asta.

Il provvedimento d'arresto e' stato firmato, su richiesta del pubblico ministero Paolo Ielo, cui è affidata l'inchiesta insieme a Laura Condemi, dal Gip Anna Paola Tomaselli. A svolgere le indagini sono stati il Nucleo di polizia tributaria della finanza ed il Ros. L'inchiesta del Pm Ielo, e' uno dei filoni legati alla P4 e trasferiti da Napoli a Roma per competenza territoriale.

Il gip Tomaselli, oltre a firmare gli ordini di arresto ha sospeso per tre mesi dall'attivita' imprenditoriale Anselmo Galbusera, amministratore della societa' 'Italgo Spa'. Secondo l'accusa, Galbusera avrebbe ottenuto i lavori concordando, prima che fosse messo il bando, con il generale Ragusa i capitoli del bando stesso.

A rivelare i fatti, dai quali e' scaturita poi l'inchiesta, e' stato l'ex capo delle relazioni esterne di Finmeccanica, Lorenzo Borgogni, e sulla base di quanto da lui comunicato al magistrato vennero disposte nel novembre scorso diverse perquisizioni affidate alla Guardia di finanza e al Ros. E' emerso cosi' che Bisignani titolare della societa' 'Four Consulting' ha emesso per operazioni inesistenti fatture per 250mila euro. Da qui l'accusa di violazione delle leggi fiscali.

Per quanto riguarda le accuse a Ragusa l'indagine si riferisce a un subappalto del valore di 117mila euro fatto dall'imprenditore Galbusera al genero dell'alto ufficiale senza una giustificazione. L'appalto in questione si riferiva ai servizi di informatizzazione di Palazzo Chigi.

L'inchiesta e' nata dalle indagini svolte a Napoli dalla locale Procura su Finmeccanica e sulla P4. Ad un certo punto il dossier dell'indagine fu trasferito a Roma per competenza e riguarda episodi e fatti che iniziano nel 2009 e arrivano fino al 2011.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza