cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 21:49
Temi caldi

Il documentario

L'ultima telefonata di Lady D ai figli: "Troppo breve, avevamo fretta di salutarla"

24 luglio 2017 | 13.49
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Lady Diana con il figlio Harry in uno degli scatti pubblicati su Facebook dalla Royal Family

di Federica Mochi

L'ultima telefonata di Lady Diana ai figli fu breve. Troppo breve per Harry e William, all'epoca 12 e 15 anni, che ignoravano che quella sarebbe stata l'ultima occasione per ascoltare la voce della loro mamma. Era il 31 agosto del 1997, e poche ore dopo aver messo giù il telefono, Diana sarebbe morta nel tragico incidente nel tunnel del Pont de l'Alma a Parigi. Ora, a distanza di 20 anni, quella telefonata tormenta ancora William e Harry.

In 'Diana, our mother: her life and legacy', un documentario sulla principessa del Galles che andrà in onda stasera nel Regno Unito, i principi parlano a cuore aperto di quell'ultima conversazione. La telefonata tra Diana e i figli durò poco perché i principi avevano fretta di tornare ai loro giochi. Un gesto del quale entrambi si sono pentiti, come hanno confessato nell'intervista rilasciata all'emittente ITV a Kensington Palace e anticipata dai media britannici. 'Independent' riporta alcuni dei passi salienti del colloquio.

"Io e Harry avevamo una fretta assurda di salutarla - ha raccontato William - Se avessi saputo cosa sarebbe successo, non sarei stato così indifferente. Quella telefonata è stampata in maniera indelebile nella mia testa". Sul contenuto della conversazione, William dice di non volerne rivelare dettagli. Poi è toccato a Harry ricordare quei pochi minuti al telefono con Diana: "Ci stava parlando da Parigi, non ricordo cosa le dissi ma quel che è certo è che mi pentirò per il resto della mia vita per non aver parlato di più con lei. Dovrò affrontare questa cosa per il resto dei miei giorni. Non sapevo che quella sarebbe stata l'ultima volta che le avrei parlato. Chissà come sarebbe stata diversa la conversazione se avessi avuto la minima idea che sarebbe morta quella notte".

Nel documentario, William riferisce poi di un episodio accaduto quando era appena 13enne. Tornando a casa da scuola, trovò le top model del momento Cindy Crawford, Christy Turlington e Naomi Campbell che lo aspettavano sedute sulle scale. "Avevo 12 o 13 anni - ha raccontato William - e tenevo i loro poster appesi in camera. Sono diventato rosso e non sapevo cosa dire. Credo di essere inciampato sulle scale dopo aver balbettato qualcosa. E' stato un bel momento, che ricorderò per sempre".

In occasione dei 20 anni dalla morte della 'principessa triste', Kensington Palace ha inoltre pubblicato alcune foto inedite che ritraggono Diana in compagnia dei figli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza