cerca CERCA
Martedì 18 Maggio 2021
Aggiornato: 00:25
Temi caldi

M5S, Conte: "Fondamentale definire chi siamo"

11 aprile 2021 | 11.30
LETTURA: 2 minuti

L'ex premier ai deputati in videoconferenza: "5 Stelle vanno mantenute, ma dobbiamo evolverci". E ancora: "Movimento o partito? Classificazioni non ci importano un fico secco"

alternate text
(Foto Fotogramma)

"E' fondamentale definire chi siamo". Così, apprende l'Adnkronos, l'ex premier Giuseppe Conte parlando ai deputati in videoconferenza. "Le questioni poste sono fondamentali se vogliamo rifondare, rigenerare l'azione del Movimento. Siamo al terzo governo sostenuto dal M5S, è fondamentale definire chi siamo. Una carte dei principi e dei valori è essenziale".

A introdurre l'assemblea il reggente Vito Crimi con i 5 punti inviati (le "Linee guida per il Neo-Movimento"), che - ha detto - costituiscono una traccia di discussione. "Dobbiamo scrivere una carta dei principi e dei valori nuova per definire chi siamo", ha spiegato Crimi.

Le 5 Stelle vanno mantenute ma noi dobbiamo evolverci su temi nuovi, ha detto ancora Conte secondo il quale il Neo-Movimento deve aprirsi ai territori: "Dobbiamo restituire entusiasmo e trarre entusiasmo". "Movimento o partito? A noi le classificazioni non importano un fico secco ma dobbiamo strutturarci bene a partire dai territori", ha poi sottolineato. Il Neo-Movimento, ha spiegato Conte, avrà una struttura "light". L'ex premier ha inoltre messo a disposizione dei parlamentari un indirizzo e-mail dove far pervenire le loro considerazioni sul tema della rifondazione del Movimento 5 Selle. "Una formazione continua è indispensabile ma dobbiamo essere capaci di guardare al futuro dei prossimi 30 anni", ha detto ancora.

ROUSSEAU

"Sono testimone del fatto che la questione dei rapporti con Rousseau la dovete chiarire, io sono l'ultimo arrivato e non posso intervenire in un rapporto consolidato negli anni, che va chiarito da chi lo ha visto svilupparsi negli anni", ha detto poi Conte intervenendo durante l'assemblea dei deputati M5S. "La democrazia digitale presuppone una assoluta chiarezza e trasparenza... Il voto online può essere affidato a una società esterna ma tutte le altre funzioni, come la formazione, devono essere svolte dal Movimento", puntualizza l'ex premier replicando agli interventi dei deputati M5S in assemblea.

Per Conte i l progetto rifondativo del M5S "passerà da un'ampia condivisione, non posso pensare di partecipare a questo progetto se non con un'ampia condivisione". "Io stesso mi metto in gioco perché ho fiducia in voi. La fiducia è l'elemento fondamentale". Se così non fosse, ha evidenziato l'ex premier, "avrei fatto la riserva della Repubblica, mi sarei rituffato nella professione forense o sarei tornato all'università".

CARTA VALORI

"Mi sembra che ci sia una generale condivisione da parte vostra sul fatto che una carta dei valori ci aiuterà a definire la nostra identità politica", ha affermato al termine dell'assemblea. "Ritengo corretto che questa carta dei principi e dei valori costituisca la premessa indispensabile per aderire al Movimento. Ci sarà una sottoscrizione di questa carta", ha proseguito l'ex presidente del Consiglio.


Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza