cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

M5S, Conte: "No a spese militari forsennate"

28 marzo 2022 | 14.36
LETTURA: 2 minuti

"E' illusoria la strada del riarmo"

alternate text
(Fotogramma)

"E' illusoria la strada del riarmo, delle spese militari forsennate". E' quanto ha detto il leader M5S Giuseppe Conte, a margine della plenaria dei Comitati pentastellati. "La sicurezza è un concetto molto più ampio che riguarda la sicurezza delle nostre periferie, centri urbani, campagne" spiega. "Qualche giornale oggi scrive che abbiamo fatto un passo indietro. Nessun passo indietro su questo punto: siamo contrari a questo riarmo, che sarebbe una follia in questo momento", rimarca il leader M5S. "Nessun passo indietro M5S sulle spese militari, anzi sono convinto che sarà il governo a fare un passo avanti, a perseguire con noi la strada della ragionevolezza" aggiunge. M5S pronto a votare no al Def se dovesse contenere un aumento delle spese per la Difesa? "Ho già risposto, non lo consentiremo".

Leggi anche

"Gli impegni non li mettiamo in discussione, ma nessuno può pensare attraverso questo impegno, con una tempistica così stretta, di accelerare una corsa al riarmo che sarebbe inutile, una illusoria certezza di sicurezza. Quello sì, sarebbe un prendere in giro gli italiani" dice rispondendo a una domanda interpellato sull'intervento del ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Se chiederò un incontro a Draghi prima del Cdm? "Assolutamente sì, confido di vederlo nelle prossime ore".

A quanto apprende l’Adnkronos, l’incontro tra il premier Mario Draghi e il leader del M5S Giuseppe Conte si terrà domani alle 17.30 a Palazzo Chigi. Sul tavolo, anche il dibattito dossier dell’aumento delle spese militari, stasera al centro di un vertice chiarificatore della maggioranza.

GOVERNO - Il Movimento persegue come obiettivo l'uscita dalla maggioranza? "Assolutamente no, il M5S è un pilastro di questa esperienza di governo. Non è il governo dei nostri sogni ma lo sosteniamo con responsabilità", dice Conte. "E in questo momento, con una pandemia energetica, riteniamo che ancor di più non si possa voltare le spalle agli italiani. Noi ci siamo".

Conte ha, poi, definito la "mattinata proficua" durante la quale c'è stato un "confronto con tutti i Comitati politici che hanno illustrato le proposte per la nuova agenda del Movimento". Ci sono vecchie battaglie su cui continueremo a insistere" e altre battaglie, "le priorità del paese: lavoro, giovani, contrasto al precariato, salario minimo, pensioni, politiche di genere".

VOTO M5S - "Mi aspetto che la comunità M5S faccia una scelta chiara e forte. Abbiamo bisogno di andare avanti con forza, determinazione e coraggio. Mi aspetto un'investitura chiara" dice il leader M5S a proposito della votazione sulla sua leadership, in corso sulla piattaforma SkyVote. "L'importante è che ci sia una investitura forte e chiara, non è che dobbiamo ripetere o superare il precedente quorum o numero dei votanti... L'importante è che ci sia partecipazione e un chiaro segnale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza