cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 07:34
Temi caldi

Macerata, uno dei feriti si allontana dall'ospedale

07 febbraio 2018 | 17.57
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Gideon Azeke, 27 anni, originario del Ghana, uno dei migranti feriti durante la sparatoria messa in atto da Luca Traini, si è allontanato dall'ospedale di Macerata. All'uomo era stato estratto un proiettile dalla gamba destra.

APPELLO DEL SINDACO: STOP MANIFESTAZIONI - Intanto il sindaco di Macerata, Romano Carancini, ha lanciato un appello perché "si fermino tutte le manifestazioni". "E’ il tempo della comunità, della nostra comunità - sottolinea - Forse fin qui ho detto troppo timidamente che i prossimi giorni sono, da un certo punto di vista, più delicati di quelli terribili passati".

"E allora chiedo a tutti di farsi carico del dolore, delle ferite e dello smarrimento della mia città - osserva Carancini - Si fermino tutte le manifestazioni, si azzeri il rischio di ritrovarsi dentro divisioni o possibili violenze, che non vogliamo, non vogliamo. So bene che c'è il 'sentire' di molti di voler esprimere tanti buoni sentimenti generati dalle brutte cose accadute la scorsa settimana. Ma oggi io ho a cuore la mia città, la forte volontà di proteggerla verso la nostra normalità, il nostro quotidiano incedere tra bellezze e problemi".

"È per questo - prosegue il sindaco di Macerata - che mi appello alle donne e agli uomini, in particolare ai giovani, di buona volontà per sospendere spontaneamente ogni pur legittimo desiderio di far sentire la propria voce, in questi giorni difficili e fragili".

"Io sento forti le responsabilità per la città, per la comunità di cui sono parte e credo che ci sia un tempo per il silenzio e un tempo per manifestare, tutti insieme, a favore della vita, per la nostra Costituzione, per i diritti alla legalità - conclude - Questo è il tempo della riflessione e dell'impegno a riprendersi e ritrovarsi, tra noi, verso quello che siamo”.

FORZA NUOVA: DOMANI IN PIAZZA - Ma Forza Nuova domani sarà in piazza. "Consideriamo Macerata una città abbondantemente umiliata, umiliata dalle autorità e che ora si aggiunga anche l'umiliazione di vedere i diritti politici sospesi mi sembra kafkiano e altamente paradossale" afferma all'Adnkronos il segretario di Forza Nuova, Roberto Fiore, dopo l'appello lanciato dal sindaco. Forza Nuova conferma dunque l'intenzione di manifestare domani mattina in Piazza della libertà.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza