cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Mafia: allarme attentato pm Di Matteo non solo a Palermo ma anche a Roma

12 novembre 2014 | 14.03
LETTURA: 3 minuti

Il progetto d'attentato per il pm di Palermo Antonino Di Matteo non era pronto "solo a Palermo ma anche a Roma". Lo ha riferito, come apprende l'Adnkronos, una fonte ritenuta "attendibile" dagli inquirenti che indagano sull'allarme attentati nei confronti del magistrato più scortato d'Italia, che rappresenta l'accusa nel processo per la trattativa tra Stato e mafia. "Il piano è stato studiato fin nei minimi particolari - come ha spiegato la fonte ai magistrati - e non doveva essere portato a termine solo a Palermo, ma anche anche a Roma" dove il pm si reca spesso per lavoro. Proprio ieri si è tenuto negli uffici della Procura generale un incontro presieduto dal Procuratore generale Roberto Scarpinato con gli esperti del Gis dei Carabinieri e dei Nocs per parlare del sistema di sicurezza non solo del pm Di Matteo a anche degli altri magistrati che si occupano della trattativa, dal Procuratore aggiunto Vittorio Teresi, ai pm Roberto Tartaglia e Francesco Del Bene.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza