cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 16:45
Temi caldi

Mafia Capitale, Businarolo: "Carminati non è un uomo libero"

16 giugno 2020 | 14.32
LETTURA: 1 minuti

La presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio: "Ex Nar lascia il carcere, ma è accusato di cose gravissime e dovrà risponderne"

alternate text
Fotogramma

di Antonio Atte
"Massimo Carminati oggi lascia il carcere per scadenza dei termini della custodia cautelare, non è un uomo libero". Lo afferma, interpellata dall'Adnkronos, la presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio, Francesca Businarolo. Per la deputata M5S "è importante sottolineare che l'ex militante dei Nar, socio del 'ras' delle cooperative Salvatore Buzzi, non ha di fronte a sé la libertà. Anche se la Cassazione non ha riconosciuto l'aggravante mafiosa - rimarca l'esponente grillina - Carminati è accusato di cose gravissime di cui dovrà rispondere".

La procura di Roma, prosegue Businarolo, "anche grazie all'aria nuova portata dalla elezione di Virginia Raggi, ha fatto un enorme lavoro che ha scoperchiato un gruppo criminale efferato e potentissimo. Del resto, nel giorno in cui viene concesso a Carminati di lasciare il carcere, ripeto: non perché sia uomo libero, la città vede all'opera magistratura e forze dell'ordine in una rilevantissima azione contro i Casamonica". La parlamentare conclude: "Penso che bisogna avere fiducia nel lavoro che gli inquirenti stanno conducendo per ripulire la capitale dal malaffare e dai sodalizi criminali".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza