cerca CERCA
Mercoledì 05 Ottobre 2022
Aggiornato: 06:00
Temi caldi

Mafia: Londra rifiuta estradizione per ex boss Rancadore, carceri sovraffollate

17 marzo 2014 | 17.45
LETTURA: 2 minuti

Domenico Rancadore, ex 'uomo d'onore' di Cosa Nostra, non sarà estradato in Italia e potrà uscire dal carcere londinese nel quale è detenuto dallo scorso agosto, in attesa dell'appello. Lo ha deciso il giudice Howard Riddle del tribunale di Westminster che stamani si è pronunciato sul caso del 65enne latitante, ricercato dalla giustizia italiana dopo la condanna a sette anni ricevuta nel 1999 per associazione mafiosa in un periodo che andava dal dicembre 1987 all'aprile 1995.

L'ex boss nel 1994 era fuggito insieme alla moglie a Londra, dove viveva sotto il falso nome di Marc Skinner. Come riferisce la stampa britannica, per Rancadore, arrestato lo scorso agosto, è stato deciso tra l'altro l'obbligo di firma, una cauzione di 20mila sterline e l'obbligo di non uscire dalla propria abitazione di Uxbridge, nella periferia londinese, tra le 22 e le 2 del mattino e tra le 10 e le 14. Il giudice Riddle ha argomentato che una recente sentenza amministrativa riguardante la richiesta di estradizione da parte italiana di un cittadino somalo, Hayle Abdi Badre, lo ha costretto a cambiare la sua decisione, inizialmente orientata verso l'estradizione dell'ex boss. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza