Cerca

Samsung, con il Fold arriva la 'rivoluzione' pieghevole

CYBERNEWS
Samsung, con il Fold arriva la 'rivoluzione' pieghevole /Video

Uno smartphone. Ma anche un tablet, grazie alla sua inedita cover ripieghevole. E' il Fold, il nuovo device presentato oggi da Samsung nell'evento mondiale Unpacked, con l'ambizione esplicita di 'rivoluzionare' l'esperienza di utilizzo, senza più compromessi. Come ha spiegato Justin Denison, senior vice president di Samsung, si tratta di un device che "sfida le categorie, è un potente smartphone e un innnovativo tablet", con uno schermo esterno 'tradizionale' da 4,6 pollici ma che - grazie a una cerniera invisibile e innovativa - si può aprire come un libro rivelando un display da 7,3 pollici sul quale sarà possibile un'esperienza davvero multitasking grazie alla sua 'App continuity'. Il Fold, infatti, può gestire sul proprio display 3 App contemporaneamente, consentendo ad esempio di guardare un video, scrivere un messaggio e navigare allo stesso tempo. Disponibile a partire dal prossimo 26 aprile, il Fold


Al fianco della 'rivoluzione' Fold rischiano di passare in secondo piano le altre novità presentate oggi dalla casa coreana. A iniziare dalla nuova gamma di smartphone premium, Galaxy S10, che cade nel decimo anniversario - e dopo 2 miliardi di esemplari venduti - dal lancio del primo Galaxy S. Si tratta di quattro dispositivi modulati su diversi livelli di potenza (e prezzo), a partire dall'S10 che - secondo quanto affermato dalla casa coreana - presenta il migliore schermo mai realizzato da Samsung: il display Infinity-O con tecnologia Dynamic AMOLED presenta bordi ridotti al minimo, e una tecnologia HDR10+, con una visualizzazione dei contenuti estremamente definita e una gamma di colori più ampia per immagini brillanti e realistiche. Fra le altre caratteristiche anche una inedita forma di autentificazione biometrica, con il primo lettore di impronte digitali ad ultrasuoni in grado di leggere i contorni 3D dell’impronta per una livello di protezione massima.

Sul fronte fotografico l'S10 introduce un terzetto di ottiche posteriori, con un grandangolo 'classico', un tele con zoom ottico 2x e l'arrivo di un obiettivo ultra-grandangolare con un campo visivo di 123 gradi, (equivalente a quello dell’occhio umano) e una registrazione Super Steady grazie alla tecnologia di stabilizzazione digitale. Disponibili inoltre anche funzioni di elaborazione e ottimizzazione ancora più avanzate con una unità dedicata, che permette ad esempio, di riconoscere ed elaborare molte più scene rispetto al passato, mentre la funzione Suggerimenti Scatti consiglia la composizione perfetta per ogni scatto.

Con i nuovi smartphone debutta anche la tecnologia per la condivisione di carica wireless che consente di ricaricare facilmente i dispositivi con certificazione Qi semplicemente avvicinandoli al retro di Galaxy S10. Inoltre i nuovi modelli 'imparano' i comportamenti dell'utente, ottimizzando automaticamente la gestione della batteria, della CPU, della RAM, arrivando a memorizzare anche il modo in cui l’utente utilizza il dispositivo per avviare più rapidamente le app utilizzate più di frequente e ottimizzando i processi in background.

La gamma include anche il Galaxy S10 5G, il primo smartphone di Samsung capace di sfruttare la nuova connettività superveloce e di offrire - grazie al display da 6,7 pollici - esperienze VR e AR migliorate. A completare la gamma anche l'S10+ (con schermo da 6,4 pollici e doppia camera frontale) e l'S10e con display da 5,8 pollici non curvo. Un modello, quest'ultimo, che rappresenta l'entry level dei nuovi S10 con i suoi 779 euro, mentre il listino sale a 929 euro per l'S10 e a 1.029 per l'S10+ (per il 5g bisognerà attendere ancora).

Completano le novità tre dispositivi wearable, il Galazy Watch Active, il Galaxy Fit, il Fit E oltre agli auricolari Galaxy Buds.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.