Cerca

La moneta di Facebook

CYBERNEWS
La moneta di Facebook

(AFP)

Facebook vuole creare una propria moneta digitale. Il colosso di Menlo Park, come riportato da testate specializzate e dalla 'Bbc', sta ultimando i piani per il lancio della sua criptovaluta nel 2020. Obiettivo: offrire modi accessibili e sicuri di effettuare pagamenti digitali, indipendentemente dal fatto che gli utenti abbiano un conto corrente. L'idea è abbattere le barriere finanziarie, competendo con le banche e riducendo i costi per i consumatori.


In previsione dell'arrivo di quello che - nelle stanze di Facebook - viene chiamato 'Global Coin', si legge ancora sulla 'Bbc', il gigante dei social media avrebbe chiesto consigli in merito a questioni operative e normative ai funzionari del Tesoro degli Stati Uniti; Mark Zuckerberg avrebbe poi incontrato anche il governatore della Banca d’Inghilterra, Mark Carney.

VALUTE VIRTUALI - Cosa sono? Come si usano? Le valute virtuali possono essere utilizzate per pagare oggetti e servizi nel mondo reale, come per esempio una stanza d'albergo o la spesa. Questi token digitali sono contenuti in portafogli online e possono essere inviati in modo anonimo tra gli utenti.

Le criptovalute girano su tecnologia blockchain; ovvero, una struttura dati condivisa e immutabile: un registro digitale di informazioni, come transazioni o accordi, archiviate cronologicamente su una rete di computer che possono essere visualizzate da una comunità di utenti e, generalmente, non sono gestite da un'autorità centrale come banche o governi.

STABLE COIN - La moneta virtuale di Facebook, sottolinea infine 'The Verge', "potrebbe essere progettata per essere uno 'Stable Coin', con un valore ancorato alla valuta statunitense nel tentativo di minimizzare la volatilità".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.