Cerca

Balestra: "Medaglia Raggi? Un omaggio all'alta moda"

lo stilista, Melania Trump donna elegante che non ha bisogno di strafare

MODA
Balestra: Medaglia Raggi? Un omaggio all'alta moda

"Mi sento romantico, desideroso di poesia. Da bambino suonavo al piano il concerto 'Risveglio della primavera', che mi ha dato lo spunto per questa collezione. Non mi sono mai sentito così stimolato a creare, è come se fossi tornato ragazzino". Parla così Renato Balestra, che questa sera sfilerà con la sua primavera-estate 2017 al Guido Reni District, nell'ambito di Altaroma.


Prima del défilé lo stilista riceverà dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, la medaglia del Natale di Roma 2016 coniata in occasione del 60esimo anniversario del gemellaggio tra Roma e Parigi.

"Al di là di quello che dice e pensa la gente - ha detto Balestra - in fondo, Virginia Raggi, è il nostro sindaco. La sua presenza alla mia sfilata è, a mio avviso, un omaggio all'alta moda, anche se con grande dolore posso dire di essere rimasto l'unico stilista a Roma. Spero possa essere un segnale positivo, da parte del Campidoglio, nei confronti della moda nella città". Secondo il creativo, comunque, la città di Milano "funziona meglio della Capitale". "In generale - ha sottolineato Balestra - c'è un disinteresse per la cultura, manca qualcuno che creda nella bellezza".

Quella che vedremo in passerella sarà una collezione romantica, ispirata al risveglio della primavera, 30 capi pennellati da una gamma di colori che spazia dal glicine al rosa, fino ai celesti e ai verdi acquamarina.

"Il glicine fa da filo conduttore - ha chiosato lo stilista - ho voluto dare leggerezza a tutta la collezione, e un senso di impalpabilità. C'è il plissè lavorato a ventaglio, i drappeggi, lo chiffon, il satin e taffetas iridescente". La sfilata si aprirà con un abito arcobaleno, una Venere botticelliana dai capelli cosparsi di petali colorati, poi fiori e volute di ventagli plissè in taffetas e chiffon a ornare giacche e abiti da cocktail e da gran sera. Infine la sposa, "molto classica", in candido mikado e pizzo chantilly.

"Con gli anni sono ritornato all'essenza e alla purezza delle linee - ha confessato Balestra - più vado avanti e più sento l'esigenza di sfrondare. Nella moda bisogna osare ma sempre con buon gusto". Lo stilista ha poi ricordato che le sue clienti più affezionate sono negli Stati Uniti e in Medio Oriente: "Non sono solo nazionale - ha affermato - ma voglio essere internazionale".

Quanto alla nuova first lady statunitense Melania Trump, Balestra ha aggiunto: "È una donna elegante, di buon gusto, molto bella, non ha bisogno di strafare. A lei donano colori pallidi e una purezza di linee. Mi fanno sorridere quegli stilisti che hanno detto di non volerla vestire. Tutti vorrebbero farlo". "L'alta moda? - ha ribadito - è per chi può permetterselo. Ha ragione Trump, non bisogna tassare i più ricchi come voleva fare Hillary Clinton ma sostenere le imprese a investire nel proprio Paese".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.