Cerca

La rivelazione di Naomi

MODA
La rivelazione di Naomi

(IPA/Fotogramma)

Naomi Campbell ha rivelato che una campagna di moda in cui ha recitato di recente non è stata diffusa in un "certo Paese" a causa della sua pelle nera. La modella ha spiegato che, sebbene l'industria della moda sia diventata più multietnica e multirazziale negli ultimi anni, sono ancora necessari molti passi avanti per raggiungere le pari opportunità tra bianchi e neri.


"Il tema - ha detto - non è ancora completamente bilanciato. Sono il volto di una nuova campagna e mi è stato detto che, a causa del colore della mia pelle, un certo Paese non avrebbe usato la mia foto" ha raccontato a 'Vogue Usa'. La modella 48enne ha dichiarato che la sua recente esperienza di discriminazione razziale le ha fornito una "verifica della realtà": "Non ho mai creduto nel clamore, quindi ho semplicemente tenuto la cosa per me" ha detto. "Però ora vorrei sapere se i modelli di colore ottengono le stesse opportunità e gli stessi cachet dei bianchi nella pubblicità", ha aggiunto.

Secondo Naomi, al fine di garantire che l'industria della moda diventi più multirazziale, i modelli africani dovrebbero essere introdotti nella più ampia rete mondiale della moda: "Ci sono agenzie in Africa. Ho visto alcuni modelli incredibili all'Arise Fashion Week a Lagos. Volti incredibili che non hanno idea di quanto siano speciali e di quanto siano belli" ha aggiunto. "Si tratta di mettere queste realtà in contatto con il mercato globale, con le agenzie di Londra, Milano, Parigi e New York".

Nel corso della sua carriera trentennale, Naomi Campbell ha continuamente fatto da apripista nell'abbattimento di barriere e tabù nel settore della moda. Nel 1988, a 18 anni, è diventata la prima modella nera a comparire sulla copertina di 'Vogue' in Francia, su richiesta del suo caro amico, lo stilista Yves Saint Laurent. Un anno dopo è stata la prima modella nera ad apparire sulla copertina dell'ambito numero di settembre di 'Vogue Usa', considerata la pubblicazione di moda più significativa dell'anno.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.