cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 01:04
Temi caldi

Cinema

Mai più 'Sara', alla Festa di Roma un docufilm contro il femminicidio

27 ottobre 2017 | 16.47
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Foto docufilm 'Sara' - darallouche film

Negli ultimi dieci anni in Italia sono state uccise 1.740 donne. Quasi 7 milioni di donne hanno subito qualche forma di abuso almeno una volta nella vita. La Festa del Cinema ha deciso di impegnarsi contro la violenza sulle donne ospitando alcuni eventi speciali in cui il cinema, attraverso la forza delle storie che racconta, è in prima fila nella mobilitazione per il rispetto delle donne. "In 25 anni di carriera non ho mai visto una cosa simile", afferma Luigi Silipo, Capo della Squadra Mobile di Roma, che commenta il brutale omicidio di Sara Di Pietrantonio. La ragazza di 22 anni strangolata e poi bruciata dall’ex-fidanzato il 29 maggio del 2016. E’ il soggetto di 'Sara' scritto da Daniele Autieri, Stefano Pistolini e Giuseppe Scarpa e realizzato da Stefano Pistolini e Massimo Salvucci, presentato il 29 ottobre alle 17, al Maxxi, per la Festa del Cinema di Roma 2017.

Prodotto da darallouche film, questo docufilm apre nuovi squarci di verità sulla vicenda di cronaca giudiziaria che ha portato alla condanna di primo grado all’ergastolo di Vincenzo Paduano. A ricostruire la vicenda oltre alla madre di Sara, Concetta Raccuia, una serie di interviste inedite alle amiche intime della vittima e al fidanzato, Alessandro Giorgi, ultimo ad aver visto la ragazza prima dell’incontro fatale col suo assassino. La presentazione presso la Festa del Cinema di Roma sarà seguita da un dibattito al quale prenderanno parte la scrittrice Dacia Maraini, la madre di Sara, Concetta Raccuia, la Presidente della Commissione d’Inchiesta Senato sul Femminicidio, Francesca Puglisi e Daniele Autieri.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza