cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 04:02
Temi caldi

Malesia, avvistati degli oggetti galleggianti. Rilevato segnale, si pensa alla scatola nera

05 aprile 2014 | 17.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Perth, 5 apr. (Adnkronos/Xinhua) - Un aereo militare cinese ha avvistato alcuni oggetti galleggianti bianchi nel tratto di Oceano Indiano dove sono in corso le ricerche del volo MH370 scomparso l'otto marzo scorso. I piloti hanno realizzato diverse foto degli oggetti, riportando le informazioni al centro di coordinamento congiunto, in una base dell'aereonautica di Perth, che sta coordinando le ricerche.

SCATOLA NERA - Inoltre la nave cinese Xaixun 01, dotata di particolari strumentazioni per l'individuazione delle scatole nere degli aerei, ha rilevato un segnale con la frequenza di 37,5 KHz nelle stesse acque.

ULTRASUONI - Ogni scatola nera è dotata di un dispositivo che emette segnali a ultrasuoni una volta immersa in acqua. Il segnale viene inviato ogni secondo e può essere rilevato utilizzando uno speciale microfono sottomarino, capace di analizzare gli ultrasuoni della scatola nera a quella particolare frequenza.

NESSUNA CONFERMA - Fonti cinesi sottolineano però che si deve ancora stabilire se il segnale rilevato debba ritenersi collegato all'aereo scomparso. In un secondo momento, le autorità della Repubblica popolare hanno reso noto che il Centro per la ricerca e il soccorso marittimo ha specificato che non è "confermato se il segnale rilevato dalla nave sia collegato all'aereo malese scomparso".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza