cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 11:33
Temi caldi

Malesia, satellite cinese 'vede' rottami "Carico non collegato a sua sparizione"

22 marzo 2014 | 14.26
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Kuala Lumpur/Sydney, 22 mar. (Adnkronos/Dpa) - Un satellite cinese ha individuato un rottame lungo tredici metri e largo 22 nell'Oceano indiano meridionale, a circa 120 chilometri di distanza dai detriti localizzati dalle autorita' australiane nei giorni scorsi. Lo ha reso noto il ministro dei trasporti della Malaysia facente funzione, precisando che le autorita' cinesi hanno inviato unita' navali nella zona in cui potrebbe essere stato localizzato il rottame dell'aereo scomparso oramai da due settimane.

I MEZZI IMPEGNATI - Intanto tre unità della marina cinesi - le navi Kunlunshan, Haikou e Qiandaohu - hanno abbandonato le ricerche dell'aereo lungo la costa malese e si stanno dirigendo nell'area dell'avvistamento dei possibili resti, 2500 chilometri a sud ovest di Perth. Lo ha reso noto Chen Wenrong, addetto militare e leader di una unità di emergenza istituita all'ambasciata cinese in Australia. Anche l'elicottero cinese Yuelong, già utilizzato per il salvataggio di un cargo russo bloccato dai ghiacci, è impegnato nelle ricerche e ha lasciato il porto australiano di Freemantle.

Il ministro americano della Difesa Chuck Hagel ha assicurato la Malaysia di voler prendere in considerazione la richiesta di fornire equipaggiamenti di sorveglianza sottomarina per contribuire alla ricerca dell'aereo scomparso l'8 marzo durante la tratta Kuala Lumpur- Pechino. "Parlato con ministro Hagel, la seconda volta in due giorni, molto positivo", ha twittato il ministro malese dei Trasporti Hishammuddin Hussein.

La maggior parte dei passeggeri del volo della Malaysian Airlinese scomparso due settimane fa è di nazionalità cinese.

LE INDAGINI - li inquirenti non hanno trovato "nulla di anormale" nelle conversazioni tra i piloti del volo MH370 e la torre di controllo prima che l'aereo della Malaysian Airways svanisse nel nulla. Lo ha detto il ministro malese dei Trasporti, Hishammuddin Hussein. Il governo, ha dichiarato, non può diffondere la trascrizione della conversazione, "tuttavia posso confermare che la trascrizione non indica nulla di anormale".

Nei giorni scorsi era stato rivelato che l'ultimo messaggio inviato dall'aereo scomparso l'8 marzo era la frase "tutto bene, buona notte", pronunciata dal pilota poco dopo che era stato staccato il trasponder.

AUTORITA', CARICO VOLO MH370 NON E' COLLEGATO A SUA SPARIZIONE - Il carico trasportato dal volo MH370 della Malaysian airilines non sembra essere collegato alla sua misteriosa scomparsa meno di un'ora dopo il decollo, lo scorso 8 marzo. Lo ha dichiarato il ministero malese dei Trasporti, Hishammuddin Hussein. "Indagini preliminari sui documenti di carico non hanno mostrato nessun legame con qualcosa che potrebbe aver contribuito alla scomparsa dell'aereo", ha detto il ministro, dopo che sono state fatte supposizioni su batterie agli ioni di litio che potrebbero aver provocato un incendio a bordo. Hishammuddin ha aggiunto che tutto il carico a bordo dell'aereo passeggeri era in linea con gli standard di sicurezza internazionali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza