cerca CERCA
Domenica 04 Dicembre 2022
Aggiornato: 11:14
Temi caldi

Maltempo, operaio cade da traliccio e muore a Benevento

16 ottobre 2015 | 09.17
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Foto di repertorio (Infophoto) - INFOPHOTO

Un operaio dell'Enel di 38 anni è morto mentre tentava di ripristinare le linee elettriche danneggiate dal maltempo in zona Ponte Valentino a Benevento. L'uomo è rimasto folgorato. Come precisa Enel, infatti, era imbragato ed è stato portato a terra dai compagni di squadra.

Non ha causato invece danni a Castel Volturno (Caserta) l'onda di piena del fiume Volturno che in precedenza era esondato nella zona di Capua (/Foto).

"L'allarme è rientrato, gli argini hanno tenuto e l'altezza del fiume sta calando in maniera anche vistosa", spiega all'Adnkronos il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo che in precedenza, attraverso un'ordinanza, aveva disposto la chiusura delle scuole nel centro cittadino.

L'attenzione è rimasta alta in località Destra Volturno, con l'invito ai residenti di lasciare le proprie abitazioni e di recarsi in località più sicure o nel palazzetto comunale. L'onda di piena del fiume è comunque passata raggiungendo il mare senza causare danni.

Ieri i sindaci dei Comuni attraversati dal fiume Volturno, hanno partecipato a una riunione convocata dal prefetto di Caserta Arturo De Felice. "A lui va il nostro ringraziamento - dichiara Antropoli - ci ha permesso di avere un utile scambio di informazioni".

Alla luce di quanto emerso dalla riunione, ieri pomeriggio Antropoli aveva firmato l'ordinanza di chiusura di tutte le scuole "per limitare il traffico veicolare", aveva spiegato ancora il sindaco, e in tal senso va anche la scelta di interdire al traffico uno dei principali ponti cittadini. Nelle cliniche i pazienti ricoverati , in via cautelativa, sono stati trasferiti ai piani alti.

Taranto in tilt per allagamenti, barche sulle strade - La città di Taranto è stata paralizzata dalle abbondanti piogge che hanno raggiunto delle cumulate di circa 200 mm in poche ore. I nubifragi hanno allagato le strade che in alcuni casi, come al rione Tamburi, vicino all'Ilva, sono diventate autentici fiumi, con un livello d'acqua di oltre mezzo metro. Per muoversi in questo scenario torrenziale sono state utilizzate anche delle imbarcazioni nella viabilità cittadina invasa dall'acqua. Quasi tutta la città è stata messa ko dalla pioggia. Disagi anche nella città vecchia (soprattutto nella zona dell'Università), a San Vito e Salinella. I cittadini hanno preso d'assalto i centralini dei Vigili del fuoco e della Polizia locale per segnalare allagamenti nelle abitazioni ed auto in panne. Ripercussioni notevoli per i trasporti, sia per l'allagamento della stazione ed il conseguente stop ai treni sia per i bus di linea con altri Comuni jonici. A parte i disagi nelle case e nelle strade, al momento non si segnalano problemi per le persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza