cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 06:02
Temi caldi

Contratti: Manageritalia, sì a rinnovo per dirigenti logistica

23 dicembre 2016 | 15.35
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Accordo raggiunto tra Manageritalia e Assologistica per il rinnovo del ccnl dei dirigenti logistica. Un contratto, spiega Manageritalia "ancor più modello di riferimento per rispondere efficacemente alle sfide che il mercato impone".

Tra i punti salienti dell'accordo, che decorre dal 1° gennaio 2015 ed ha scadenza il 31 dicembre 2018 e interessa 100 dirigenti, c'è un rafforzamento delle politiche attive con un voucher di 5.000 euro da utilizzare per servizi di ricollocazione presso società convenzionate o come consulenza per l’avvio di attività imprenditoriali.

Prevista un’azione sulla retribuzione attuale e differita, con un aumento retributivo di 350 euro lordi (2017/2018) e della previdenza complementare Mario Negri di circa 400 euro (2015/2018). E ancora: aumento delle tutele previste in caso di malattie più gravi e una diminuzione per quelle che lo sono meno; l'inserimento di un articolo denominato “Produttività e Benessere” per promuovere e sostenere azioni volte a favorire le buone pratiche di age management e di welfare aziendale.

"Con questo rinnovo – ha detto Guido Carella, presidente Manageritalia – diamo, grazie alla forte intesa con Assologistica, a questo settore uno strumento indispensabile per competere al meglio. In un mercato sempre più globale e digitale la logistica è un punto nevralgico della catena del valore. Motivare i dirigenti presenti e aumentare la managerialità inserendone altri diventa un must per essere vincenti come imprese, come sistema e come Paese".

Nel testo sottoscritto da Manageritalia e Assologistica c'è anche una forte novità per la competitività del settore ricettivo del Paese. Agevolazioni contributive per tre anni sul welfare contrattuale per attrarre o trattenere manager nelle imprese alberghiere e favorire la nomina e presenza di dirigenti anche in quelle prive di un valido management esterno alla famiglia dell’imprenditore.

"Un rinnovo che ha visto le due delegazioni -spiega ancora la nota di Manageritalia- convergere sulla centralità del contratto collettivo nazionale di lavoro quale strumento per dare risposte efficaci per migliorare la produttività, aumentare l’occupazione e costruire un welfare integrativo sostenibile e inclusivo, improntato sulla solidarietà. Per favorire e valorizzare professionalità dei lavoratori e la competitività delle imprese con un sistema che faccia crescere la professionalità e la tuteli soprattutto con servizi al lavoro funzionali a chi lo cerca o lo perde".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza