cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Musica: Manhattan Transfer in Italia per tre date

11 luglio 2017 | 11.42
LETTURA: 4 minuti

alternate text
I Manhattan Transfer oggi

Tre date per festeggiare 45 anni di carriera. E' il regalo dei Manhattan Transfer al pubblico italiano: Cheryl Bentyne, Alan Paul, Janis Siegel e Trist Curless, che ha preso il posto di Tim Hauser, saranno il 14 luglio a Pescara, il 15 luglio a Rovigo e il 17 luglio a Cosenza. Con alle spalle dieci premi Grammy e milioni di dischi venduti in tutto il mondo in 45 anni di carriera, The Manhattan Transfer continuano a essere uno dei gruppi vocali più innovativi al mondo. Fra i primati della band quello di avere per prima vinto i Grammy Awards nelle categorie pop e jazz nello stesso anno, il 1981: miglior performance pop di duo/gruppo con voce per 'Boy From New York City' (cover di un brano inciso da The Ad Libs nel 1964) e Best Jazz Performance Duo or Group per 'Until I Met You (Corner Pocket)'. Sin dalle prime esibizioni negli anni '70 The Manhattan Transfer sono stati fondamentali per la musica contemporanea, riconosciuti per la loro straordinaria versatilità, incorporando pop, jazz, R & B, rock and roll, swing, classica e musica a cappella.

Nel corso della sua storia, il gruppo ha attraversato anche momenti drammatici, come l’incidente automobilistico che nel 1978 ha costretto Laurel Masse, uno dei membri fondatori, a lasciare il gruppo, sostituita da Cheryl Bentyne, che ha fatto il suo debutto nell'album Extensions del 1979. I Manhattan Transfer hanno vinto due Grammy per la cover di 'Birdland' dei Weather Report (con i testi di Jon Hendricks), Best Jazz Fusion Performance, Vocal o Instrumental, e per il miglior arrangiamento vocale. Nel 1985 'Vocalese' ha fatto la storia come l'album che ha raccolto il maggior numero di nomination al Grammy nella storia (12 candidature). L'album, con le leggende jazz Dizzy Gillespie, Ron Carter e la Count Basie Orchestra, ha cambiato la percezione di The Manhattan Transfer, che sono passati dall’essere cantanti pop ad artisti jazz. 'Vocalese' ha vinto due Grammy: Miglior Jazz Vocal Performance, Duo o Gruppo e Miglior arrangiamento vocale per due o più voci per 'Another Night in Tunisia' (realizzato da Bentyne e Bobby McFerrin). Oltre che insieme a McFerrin, The Manhattan Transfer si sono esibiti, tra gli altri, con Ella Fitzgerald, Tony Bennett, Smokey Robinson, Bette Midler, Phil Collins, B.B. King, Chaka Khan, James Taylor e Frankie Valli di The Four Seasons e Take 6.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza