cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 14:16
Temi caldi

Manovra, ok taglio plastic tax e rinvio sugar

12 dicembre 2019 | 09.49
LETTURA: 7 minuti

Emendamenti approvati in un rush di votazioni: maratona di 12 ore in commissione Bilancio al Senato

alternate text
(FOTOGRAMMA)

Il via libera alla plastic tax rivista, allo slittamento della sugar tax e al quasi azzeramento della stretta sulle auto aziendali, ma anche alle assunzioni negli istituti penitenziari. Sono questi alcuni dei principali emendamenti alla manovra approvati dalla commissione Bilancio al Senato tra mercoledì notte e giovedì mattina, in un rush di votazioni - con una maratona di 12 ore - per rispettare l'obiettivo di dare mandato al relatore entro oggi e consentire il voto dell'Aula a Palazzo Madama venerdì.

PLASTIC TAX - Il prelievo sulla plastica monouso nell'ultima versione approvata in commissione Bilancio cala a 0,45 centesimi al chilo ed include anche il tetrapack.

ROBIN TAX - Aumento dell'Ires del 3,5% (dal 24 al 27,5%) per un triennio sugli utili delle concessionarie pubbliche di autostrade, aeroporti, porti e ferrovie. Il gettito andrà al miglioramento delle rete infrastrutturale.

SUGAR TAX - Slitta al primo ottobre 2020 la sugar tax sulle bevande zuccherate. La correzione comporterà un minor gettito per 175,3 mln.

RESTA DETRAZIONE 19% SPESE SANITARIE - Resta la detrazione al 19% per le spese sanitarie senza vincoli di reddito. Un emendamento approvato in commissione Bilancio annulla la stretta sulla tax expenditures per i redditi alti.

BONUS FACCIATE, ESCLUSI ALBERGHI - Via libera allo sconto fiscale per i lavori sulle facciate degli immobili ma solo per le persone fisiche. Un emendamento approvato in commissione Bilancio introduce una detrazione del 90% in 10 anni per le spese per il recupero o il restauro delle facciate esterne degli edifici. Esclusi dal bonus gli hotel.

CREDITI COMUNI - Nel 2020 i comuni potranno accantonare il 90% del valore dei crediti, contro il precedente 95%. Lo prevede un emendamento approvato in commissione Bilancio che rivede il tetto del Fondo crediti di dubbia esigibilità.

AZZERATA STRETTA AUTO AZIENDALI - Quasi azzerata la stretta sulle auto aziendali, travolta da una raffica di polemiche. Scatterà sui contratti dal luglio 2020 sulle auto di nuova immatricolazione. Nel dettaglio il fringe benefit scende al 25% sulle auto aziendali con emissioni inquinanti inferiori a 60 g/km e al 30% su quelle superiori a 60 g/km. Per i veicoli con emissioni Co2 tra 160 g/km e 190 g/km la percentuale passa al 40 dal 2020 e sale al 50% nel 2021; infine per le auto con emissioni inquinanti oltre 190 g/km passa al 50% e al 60% rispettivamente nel prossimo anno e nel 2021.

ASSUNZIONI POLIZIA PENITENZIARIA - La commissione Bilancio ha approvato un paio di proposte di modifica per bandire concorsi per 68 assunzioni complessive tra uffici e istituti penitenziari. Nel dettaglio una norma prevede un concorso fino a 18 dirigenti degli uffici di esecuzione esterna nel 2020-22; un'altra norma 50 assunzioni nel 2020 di funzionari per l'amministrazione penitenziaria.

RITARDI PAGAMENTI - Slitta al 2021 il via libera al Fondo di garanzia per i ritardi nei pagamenti dei debiti commerciali.

CLAUSOLE SALVAGUARDIA - Aumentano le clausole di salvaguardia nel 2021. Un emendamento approvato dalla commissione Bilancio rialza l'Iva sulle accise dal 2021 in caso di mancato raggiungimento dei target di bilancio. Nel dettaglio se servisse il gettito verrebbe aumentato di 303 milioni nel 2021 e di 651 mln nel 2022.

TASSA SULLA FORTUNA - Dal primo marzo sale al 20% la tassa sulle vincite sui giochi superiori a 500 euro, comprese lotterie istantanee e 'gratta e vinci'. Dal 15 gennaio invece sale al 20% anche il prelievo sulle new slot sulle vincite oltre i 200 euro. Cambiano anche Preu e payout al 65%.

2 MLN PER REGISTRO TUMORI - Stanziati 2 milioni di euro per la rete nazionale dei registri dei tumori : nel dettaglio di tratta di 1 mln nel 2020 e 500mila per il 2021 e il 2022. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato.

STABILIZZAZIONE PRECARI SANITA' - Un'altra proposta di modifica che ha avuto luce verde amplia la platea dei precari della sanità da stabilizzare: il requisito consiste in tre anni di servizio da maturare fino a tutto l'anno in corso.

TORNA SCONTO IN FATTURA ECOBONUS - Torna inoltre lo sconto in fattura per eco e sisma bonus, ma solo per i lavori oltre i 200mila euro e solo per le ristrutturazioni di primo livello.

PREPENSIONAMENTO GIORNALISTI - Via libera della commissione anche a 7 milioni di euro nel 2020 per il prepensionamento dei giornalisti iscritti all'Inpgi. Stanziati 3 milioni dal 2021 al 2027.

TRUFFATI BANCHE - Proroga di due mesi per la formalizzazione delle istanze di rimborso al Fondo indennizzi da parte dei risparmiatori truffati dalle banche. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato la scorsa notte. Le vittime dei dissesti bancari avranno quindi tempo fino al 18 aprile 2020, dal precedente 18 febbraio, per presentare la richiesta di ristoro.

RIMBORSI BOLLETTE PAZZE - Rimborso con ‘interessi’ gli utenti vittime di bollette ‘pazze’. Un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato impone ai gestori di servizi di telefonia, energia elettrica, gas, acqua e internet. il rimborso del pagamento non dovuto effettuato eventualmente dal consumatore e una penalità del 10% sul pagamento stesso, da versare in favore del consumatore vittima della bolletta irregolare.

PIÙ POTERI A CONSOB - Un'altra proposta di modifica approvata dai senatori rafforza i poteri della Consob contro le truffe online, permettendo all’authority di oscurare siti illegali per esempio nel settore del trading online.

DONNE - Arrivano inoltre ulteriori risorse contro la violenze sulle donne. Un emendamento varato stanzia infatti 4 milioni in più ogni anno per tre anni per il piano straordinario contro la violenze sessuale e di genere.

DAZI E MADE IN ITALY - Via libera dalla commissione Bilancio anche alle campagne promozionali per i prodotti agroalimentari colpiti dalla guerra dei dazi tra Usa e Cina e per la tutela del Made in Italy contro prodotti taroccati.

NIENTE CEDOLARE NEGOZI - Salta la proroga per la cedolare secca al 21% sugli affitti di immobili commerciali. Nell’esame di ieri sera la commissione Bilancio al Senato ha bocciato gli emendamenti delle opposizioni sul tema. Quanto a quella dei dem è stata ritirata, mentre le proposte di modifica analoghe di M5S e Italia Viva sono state trasformate in ordini del giorno.

TAGLIO SUSSIDI DANNOSI - Via libera in manovra al percorso per il taglio dei sussidi dannosi per l’ambiente. Un emendamento approvato prevede l’istituzione di una commissione, al ministero dell'Ambiente, per lo studio delle proposte per la transizione ecologica e la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi, con l’obiettivo è di elaborare entro il 31 ottobre 2020 della proposta per la revisione del sistema delle esenzioni a partire dall'anno 2021.

QUOTE ROSA - Novità anche sul fronte quote rosa, una delle modifiche approvate stamane rialza al 40% le quote rosa nei cda e organi di controllo delle società quotate.

FONDO NON AUTOSUFFICIENZA - Aumenta di 20 milioni di euro nel 2020 la dotazione del fondo per la non autosufficienza. Lo stabilisce un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato. Nel ddl si stanziano anche 5 milioni nel prossimo anno per il fondo per il diritto al lavoro delle persone con disabilità.

FAMIGLIE VITTIME INFORTUNI - Arrivano 6 milioni di euro in tre anni per il fondo a sostegno delle famiglie delle vittime di gravi infortuni sul lavoro. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato. Nel dettaglio il fondo viene incrementato con un milione di euro nel 2020, due milioni nel 2021 e tre milioni nel 2022.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza