cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 06:50
Temi caldi

Manovra, si va verso le due letture

07 dicembre 2019 | 08.30
LETTURA: 2 minuti

Lo slittamento dell'esame al Senato comprimerebbe i tempi di lavoro, si punta all'aula entro venerdì. Borghi: "Platealmente incostituzionale"

alternate text
(FOTOGRAMMA)

Pacchetto di emendamenti dei relatori al ddl Bilancio in commissione Bilancio al Senato, previsto in mattinata, e secondo pacchetto che raccoglierà le istanze di modifica della Camera presentato lunedì 9. E' quanto si apprende da fonti della maggioranza a margine dell'ufficio di presidenza.

Le votazioni dovrebbero andare avanti fino a mercoledì, per approdare in aula giovedì o al massimo venerdì. Lo slittamento dell'esame a palazzo Madama comprimerebbe i tempi di lavoro, costringendo il parlamento a due letture, invece di tre come si era ipotizzato fino ad ora. Di conseguenza la Camera potrebbe solo approvare il provvedimento, senza poter modificare il testo.

BORGHI - Una possibilità criticata via Twitter dal deputato della Lega e presidente della Commissione Bilancio della Camera, Claudio Borghi: "Come volevasi dimostrare. Uno scandalo. Uno schifo. Platealmente incostituzionale. La Camera tagliata totalmente fuori dalla legge di Bilancio. Ci vediamo alla Consulta".

CROSETTO
- Tweet al quale, sempre via social, Guido Crosetto risponde: "Mica Fico può accettare".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza