cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Turismo: Marciana Marina torna come 200 anni fa, rievocazione napoleonica

05 settembre 2014 | 21.05
LETTURA: 3 minuti

Sabato e domenica si ricorda l'arrivo all'Isola d'Elba di Maria Walewska, l'affascinante amante polacca di Napoleone

alternate text

Le cronache raccontano che il 1° settembre 1814 giunse all'Isola d'Elba Maria Walewska, l'affascinante amante polacca di Napoleone. Accompagnata da sua sorella e da suo fratello, arrivò sulle coste elbane con il figlio dell'Imperatore e il piccolo Alessandro. 200 anni dopo, il 6 e 7 settembre 2014, il Comune di Marciana Marina, la Proloco, la Gestione Associata per il Turismo dell'Isola d'Elba, le associazioni di ''ricostruttori storici'' come l'Armée d'Italie e la Petite Armée, ripercorrono l'avvenimento con due giorni di celebrazioni e rievocazioni storiche in costumi d'epoca, sfilate e parate militari, animazione.

Come sottolinea il sindaco di Marciana Marina Andrea Ciumei ''è un evento unico sia sotto il profilo della ricostruzione storica sia sotto quello della ricchezza delle iniziative previste. Abbiamo voluto ricordare il momento che umanamente è forse l'apice della presenza dell'Imperatore sull'isola - ovvero l'incontro con la sua amante e con il figlio Alessandro - cercando di ricostruire il più fedelmente possibile il clima di quei giorni. Da tutta Europa stanno arrivando le persone che con la loro passione e preparazione ci consentiranno di allestire un momento unico. E' un salto indietro nel tempo di 200 anni, in cui Marciana Marina si trasforma per far rivivere un'esperienza bellissima, quella di vedere e provare come realmente fosse la vita all'Elba due secoli fa. Un evento irripetibile  sotto il profilo culturale e turistico''.

''Maria Walewska fu l'unica donna, non imparentata con l'Imperatore, a far visita a Napoleone durante il suo esilio elbano - racconta Gloria Peria, Direttore degli archivi storici comunali elbani. Gli scritti dell'epoca ci dicono che qualcuno pensò addirittura che si trattasse di Maria Luisa d'Austria, moglie dell'Imperatore, e non della sua amante. Sicuramente, oltre ad alleviare la solitudine dell'esilio, la visita della Walewska fu utile politicamente per portare a Napoleone importanti dispacci, di cui però non conosciamo il contenuto''.

Oltre all'incontro con Maria Walewska, gli appuntamenti del weekend ricordano anche le visite che l'Imperatore fece durante la sua permanenza all'Elba ai territori di Marciana Marina, tra cui la torre armata, punto strategico per la difesa dell'Isola.

''Napoleone era particolarmente preoccupato di subire l'assedio via mare da parte dei suoi nemici e per questo impiegò diversi giorni alla visita dei posti di guardia e delle fortificazioni per la difesa costiera dell'Isola'' commenta Gloria Peria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza