cerca CERCA
Giovedì 09 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Maschile nell'universo femminile la donna presentata da Kristina Ti

21 febbraio 2014 | 18.33
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Ha una doppia personalità e ama il contrasto netto la donna Kristina Ti andata in scena sulle passerelle di Milano Moda Donna. "Sposa gli estremi - spiega la stilista Cristina Tardito - è mansueta e animalesca, romantica e ruvida, luminosa e oscura. Riflette la mia voglia di giocare con i contrasti e di interpretare nuovi ruoli".

Ecco allora che la pelliccia dei cappelli e delle pettorine sottolinea il lato selvaggio e si abbina a tessuti più leggeri ed elaborati. I colori fluo si uniscono alle tinte più pacate. Le bretelle e le cravatte maschili vengono indossate con bluse romantiche in pizzo e plastron scollati e intagliati come collane.

Lucido e opaco si alternano nei tessuti secondo dosi calibrate. Tutto gioca sulla convivenza degli opposti e nonostante ciò l'effetto finale è di grande pulizia formale.

"Il mood della collezione - racconta la stilista - è 'everything in unespected', un mix di tutto contro tutto, maschile nell'universo femminile; leggerezza dei tessuti, che poi sono quelli tipicamente Kristina Ti, con tessuti molto maschili e molto pesanti. I ricami e nello stesso tempo le paillettes; le scarpe a tacco basso e gli scarponcini pesanti. E' l'idea di creare attenzione attraverso elementi che sono molto in contrasto tra loro".

Ecco dunque cravatta, bretelle, trattati tutti in maniera femminile. "Amo sempre quelli che sono gli abiti femminili - aggiunge ancora - ma mi piacciono indossati con tessuti pesanti e cappotti over. No capo del cuore, ma tanti dettagli interessanti".

Per quanto riguarda la distribuzione, "il mercato europeo sicuramente è in crisi con un'idea di ripresa. I mercati interessanti - sottolinea Tardito - sono quelli di Cina, Giappone e, per me in particolare, America. Sono affezionata al Giappone da sempre: aprirò a Tokyo un negozio a settembre. Le donne giapponesi amano molto la mia moda. In questo momento però uno stilista deve rivolgersi a tutti. Forse il mercato con cui ho un po' di difficoltà è quello russo ed è per questo che amo evolvere nella collezione per poter abbracciare tutti i mercato in crescita ed evoluzione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza