cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 19:44
Temi caldi

Matera, vertice alla Regione per lo sviluppo dell'area del Metapontino

22 maggio 2014 | 15.12
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Rilanciare l'area del Metapontino e coordinare l'avvio della stagione turistica balneare: con questi obiettivi si e' insediato alla Regione Basilicata un tavolo di lavoro con istituzioni ed associazioni di categoria. Al vertice, convocato dall'assessore regionale all'Ambiente, Aldo Berlinguer, hanno preso parte i sindaci di Scanzano e Rotondella (il primo cittadino di Pisticci era gia' intervenuto in una precedente riunione), la Provincia di Matera, l'Autorita' di Bacino, l'Apt, associazioni ambientaliste e alcuni operatori turistici, tutti chiamati a rappresentare istanze e proposte per la realizzazione del ''Progetto Metaponto''.

In merito agli interventi di contrasto all'erosione della fascia costiera, l'assessore all'Ambiente ha annunciato che il tratto di spiaggia protetto con le barriere soffolte raddoppiera', passando da 1,5 a 3 chilometri. Il primo stralcio del progetto di posizionamento delle barriere ha infatti evidenziato la sua efficacia durante le mareggiate del mese scorso. Il risultato positivo ha portato quindi l'assessore a chiedere ed ottenere dall'Ufficio Programmazione della Presidenza di utilizzare le economie residue, per circa 1,8 milioni di euro del vecchio Accordo di Programma Quadro, per un secondo stralcio del progetto a protezione della spiaggia.

L'area del Metapontino e' caratterizzata da una profonda fragilita' che deriva dalla presenza di cinque foci di fiumi, da interventi dell'uomo che non sempre hanno tenuto conto delle peculiarita' del territorio ma anche dall'assenza di una visione programmatica a lungo respiro. Tuttavia il Metapontino rappresenta una risorsa naturalistica di grande rilievo su cui insistono ben cinque Siti di interesse comunitario, tra cui il bosco di Policoro, e offre grandi opportunita' sia dal punto di vista agricolo che turistico-imprenditoriale.

In una prospettiva 2014-2020 si intendono sviluppare le opportunita' nel settore del turismo sostenibile. ''Progetto Metaponto'', come e' stato illustrato nella riunione, nasce quindi sia la difesa del territorio che per la pianificazione di uno sviluppo sostenibile dell'industria turistica, attraverso la compartecipazione di tutti i soggetti coinvolti.

Soddisfazione e' stata espressa dagli operatori turistici e dalle associazioni ambientaliste, tra cui Wwf e Altragricoltura, chiamati, per la prima volta, a far parte di un tavolo per la programmazione sinergica e condivisa. Presente all'incontro anche l'assessore alle attivita' produttive, Raffaele Liberali, oltre ai dirigenti dei settori e dei Dipartimenti interessati dal piano di rilancio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza