cerca CERCA
Giovedì 01 Dicembre 2022
Aggiornato: 10:32
Temi caldi

Comunicato stampa

Matrix Resurrections, Neo e Trinity in 3D all’evento OOH

17 dicembre 2021 | 11.24
LETTURA: 3 minuti

alternate text
WB Matrix Resurrections

Milano, 17 dicembre 2021- Il 1° gennaio arriva nelle sale Matrix Resurrections, quarto capitolo della saga iniziata nel 1999 con Matrix, che ha incassato in tutto il mondo ben 495 milioni di dollari e si è aggiudicato 4 Premi Oscar. La trilogia delle sorelle Wachowski ha dato vita a un fenomeno di culto planetario, intrecciando azione, riferimenti filosofici, spiritualità e tecnologia e rivoluzionano il genere fantascientifico.

Lo spettacolare evento OOH: i personaggi di Matrix in versione 3D

La campagna di lancio di Matrix Resurrections, organizzata dalla Warner Bros., sarà degna delle atmosfere visionarie del film e vedrà l’attivazione di un impianto OOH con effetti speciali 3D durante il weekend prenatalizio del 17/18/19 dicembre a Milano, in Corso Garibaldi 108. Qui, i protagonisti del film prenderanno vita attraverso un’incredibile visualizzazione 3D: un evento di alto livello tecnologico volto a stupire e coinvolgere i passanti, trasportandoli direttamente nell’intrigante mondo di Matrix. Un’occasione imperdibile per assistere a uno spettacolo unico.

Trama

All’interno delle precedenti pellicole, i protagonisti Keanu Reeves, nei panni di Neo, e Carrie-Anne Moss, alias Trinity, si erano trovati ad affrontare una realtà virtuale chiamata Matrix, dominata da macchine senzienti. Neo, esperto hacker e alter ego dell'impiegato di un’azienda di software Thomas A. Anderson, acquisisce la consapevolezza del suo ruolo di eletto, destinato a salvare l’umanità.

La regia di Matrix 4 è stata curata dalla sola Lana Wachowski e bisogna attendere il 1° gennaio per scoprire nnel dettaglio quali espedienti narrativi siano stati impiegati per riportare in scena Neo e Trinity dopo la loro presunta morte alla fine della trilogia.

Anche da quanto si è potuto intuire dai trailer di Matrix Resurrections, sembra che Neo abbia fatto ritorno al mondo reale e non sappia più di essere l’eletto. In preda a sogni e visioni che non riesce a comprendere, il protagonista cerca dapprima l’aiuto di uno psicologo, ma sarà Trinity, come nel primo capitolo della storia, ad aiutarlo a raggiungere la consapevolezza di sé e del proprio compito.

Se inizialmente il protagonista pare essere intrappolato nella realtà artificiale, che il suo cervello cerca di contrastare con visioni e déjà-vu, una volta riacquisita la memoria del suo ruolo e dei suoi poteri, Neo interverrà in maniera ancora più approfondita su Matrix, spingendosi sempre più a fondo della tana del bianconiglio.

Sono tanti gli elementi caratteristici presenti nella trama dei diversi episodi della saga che hanno contribuito al suo successo, come la tana del bianconiglio, la pillola rossa e la pillola blu, gli spettacolari effetti speciali e il look composto da soprabito in pelle e occhiali da sole. Tutti simboli dell’universo di Matrix, in grado di influenzare profondamente il cinema, il linguaggio e la moda, e che Matrix Resurrections andrà ad arricchire ulteriormente.

Cast

Oltre ai due protagonisti, il seguito tanto atteso vede il ritorno di Jada Pinkett Smith nel ruolo di Niobe, di Lambert Wilson a impersonare il Merovingio e di Daniel Bernhardt nei panni dell’Agente Johnson. Non sono inclusi nel cast, invece, Hugo Weaving, ovvero l’Agente Smith, e Lawrence Fishburne, alias Morpheus nella trilogia originale, personaggio che, in una versione più giovane, sarà interpretato da Yahya Abdul-Mateen II.

Ulteriori informazioni:

Oltre a Yahya Abdul-Mateen II, in Matrix Resurrections saranno presenti anche altri nuovi nomi all’interno del cast: Neil Patrick Harris, Jessica Henwick, Jonathan Groff, Priyanka Chopra e Christina Ricci.

Scopri Matrix Resurrections, dal 1 gennaio al cinema

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza