cerca CERCA
Lunedì 15 Agosto 2022
Aggiornato: 17:15
Temi caldi

FRODE VINO

Maxi truffa da 40 milioni di bottiglie di vino

05 agosto 2022 | 16.16
LETTURA: 2 minuti
sponsor

Indagini in corso per la presunta falsificazione da parte del produttore catalano, Grupo Reserva de la Tierra, accusato di aver venduto vini di bassa qualità spacciandoli per denominazioni di origine.

alternate text

Il produttore catalano Grupo Reserva de la Tierra è accusato di una frode su vastissima scala: la vendita, tra il 2029 e il 2021, di oltre 40 milioni di bottiglie di vino da tavola etichettate come vini DO di qualità, nello specifico come prodotti di Priorat, Montsant, Terra Alta, Tarragona e Catalunya, realizzando così un profitto di oltre 14 milioni di euro.

Leggi anche

Secondo le indagini - come riporta la rivista Decanter - le etichette interessate includono: Heredad Mestral, Vega Escal, Clos Roja e Vinya Carles (Priorat); Heredad Centum (Montsant); e Vespral, Armonico e Grafico (Terra Alta). Secondo l'agenzia di stampa Europe Press, le bottiglie contraffatte del vino di Tarragona da sole superano di quasi tre a uno l'intera produzione regionale, per Priorat, le bottiglie fraudolente rappresentavano quasi la metà della produzione

La prime ipotesi della presunta truffa sono state formulate ad ottobre 2021 quando sono state notate proprio alcune irregolarità rispetto ai dati di produzione. Questa settimana è stato annunciato che il 21 e 22 settembre prossimi a Reus, cittadina della Tarragona, si svolgerà una nuova udienza del processo.

Le e-mail interne all’azienda al vaglio del giudice dimostrerebbero che era stato escogitato uno stratagemma complesso per portare avanti il piano, tra cui la scelta di tentare di nascondere i magazzini principali intestati a società terze e l’apposizione di false etichette di origine DO. La polizia ha infatti scoperto 81 mila adesivi per la certificazione di provenienza contraffatti, ordinati ad una società con sede a Murcia.

Ma non finisce qui. Sembrerebbe che sia stato creato un sistema a tre livelli con altrettante tipologie di vino: dai più basilari dedicati agli scaffali dei supermercati a quelli di qualità superiore per i professionisti e un terzo livello con prodotti ancora migliori destinati alle competizioni. Le bottiglie sono state distribuite nei supermercati Lidl e Aldi e spedite anche in Giappone, Stati Uniti, Cina e Brasile.

Adnkronos - Vendemmie

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza