cerca CERCA
Sabato 24 Luglio 2021
Aggiornato: 19:50
Temi caldi

Meloni a Lega e Fi: "Su candidato Calabria bisogna rivedersi"

21 luglio 2021 | 21.06
LETTURA: 1 minuti

La leader di Fratelli d'Italia lascia intendere che la partita non è chiusa, nonostante l'ufficializzazione di Occhiuto: "Cose scontate non le do più". E sulla Rai: "C'era un accordo e non è stato rispettato"

alternate text
Foto Fotogramma

''In Calabria voglio vincere. Qual è il miglior candidato migliore in assoluto? Parliamone...Bisogna rivedersi un attimo e parlarne. Cose scontate non le do più, mettiamola così. Chiedo rispetto per noi, per la nostra storia. Io non ho mai fatto uno sgambetto a nessuno, soprattutto agli alleati...''. Lo ha detto Giorgia Meloni in diretta Facebook dalla Manduria, lasciando intendere che la partita del candidato governatore di centrodestra in Calabria non è ancora chiusa, anche se è stato ufficializzato l'azzurro Roberto Occhiuto.

Meloni si è detta poi ''molto dispiaciuta per il caso Rai". "Se il Pd si fosse trovato al nostro posto, pensate a cosa sarebbe successo: girotondi, la Von der Leyen in campo, il finimondo...Ora rivendico la presidenza della Vigilanza Rai -ha ribadito-. Con noi sono state violate tutte le regole, io non ho mai fatto lo sgambetto a nessuno, soprattutto nei confronti degli alleati. Oggi Fdi non ha le giunte, non ha la Vigilanza Rai, abbiamo il Copasir e non perché ce l'hanno dato. Sulla Rai c'era un accordo e non è stato rispettato. Avevo stretto la mano a Silvio Berlusconi qualche giorno fa, l'ho sentito al telefono... Non è una questione di poltrone, ma di tenuta degli equilibri e di rispetto della nostra storia''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza