cerca CERCA
Martedì 13 Aprile 2021
Aggiornato: 16:18
Temi caldi

Meloni: "Basta con le pantomime Renzi"

28 gennaio 2021 | 21.22
LETTURA: 3 minuti

Per la leader di Fratelli d'Italia "la strada giusta è il voto"

alternate text
(Fotogramma)

"La strada giusta è il voto". E' quanto ha detto Giorgia Meloni a 'Dritto e Rovescio' di Paolo Del Debbio. "Nell'attuale Parlamento con gli attuali numeri è impossibile creare una maggioranza coesa... " per cui la via da percorrere "in democrazia", ha detto la leader di Fratelli d'Italia, "sono le elezioni".

''Ho sentito solo Renzi che ha aperto una crisi di governo sulla delega dei Servizi segreti. Che non era un problema degli italiani, se mai era un problema suo... Ora che questa gente ci viene pure a spiegare cosa serve all'Italia e ci fa la morale... Per capire cosa serve all'Italia va chiesto agli italiani. Noi lo chiediamo agli italiani e loro decidono, perché il popolo sceglie meglio del palazzo. Di queste pantomime non ne posso più...''.

''Bravo Renzi, gli ho sentito dire tutte cose interessanti... Ma dove è stato l'ultimo anno? Perché mi pareva che stesse in maggioranza con il governo... - si interroga - Oggi ci viene a parlare delle priorità per gli italiani e della riapertura delle scuole''.

Il voto e il centrodestra

''Il tema del voto ci ha tenuto uniti fino ad ora e ci terrà uniti anche domani... " ha detto Meloni a proposito delle posizioni diverse all'interno della coalizione con Fdi convinta del voto, mentre la Lega ha aperto sul governissimo. "Poi ci sono sicuramente sfumature anche diverse dentro il centrodestra, ci sono ipotesi di 'piani B' che altri hanno e io non prendo nemmeno in considerazione...''. "Sono fiera della compattezza che il centrodestra ha saputo dimostrare. Bisogna ricordare che ci sono state quasi due settimane in cui il presidente del Consiglio usava gli uffici di palazzo Chigi per convocare senatori e deputati per cercare di promettere qualcosa perché passassero nella sua compagine. Prevalentemente erano personalità del centrodestra. Abbiamo letto per giorni che il centrodestra sarebbe stato dimezzato, non è andata così, è rimasto compatto e domani al Colle si presenterà nella sua massima compagine anche per raccontare plasticamente che siamo un'alternativa possibile e credibile per questa Nazione''.

La direzione nazionale di Fratelli d’Italia, che si è riunita oggi pomeriggio da remoto, ha approvato all’unanimità la relazione del presidente Giorgia Meloni. Il leader di FdI, si legge in una nota, durante il suo intervento ha fatto il punto sull’attuale situazione politica ribadendo che: "Per Fratelli d’Italia le elezioni sono lo sbocco naturale di questa crisi. Il voto non è uno slogan o un capriccio o una prova di scarsa maturità politica: l’Italia può affrontare i problemi che si troverà di fronte solo con un governo che abbia una visione chiara, numeri importanti in Parlamento e un chiaro mandato popolare". "Requisiti -ha sottolineato Meloni- che oggi non ci sono. In mancanza Fratelli d' Italia starà all'opposizione di qualsiasi governo sostenuto dalle forze dell'attuale maggioranza".

Il codice etico

Tra i temi all’ordine del giorno della direzione nazionale di FdI, si legge in una nota, vi era anche la campagna adesioni del partito. A tal proposito il presidente Giorgia Meloni ha annunciato una "novità importante".

"Oltre al modulo di adesione -ha detto Meloni- chiunque deciderà di far parte del nostro movimento dovrà sottoscrivere il codice etico. Perché la difesa della legalità è un valore fondante di Fratelli d’Italia e della sua azione politica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza