cerca CERCA
Giovedì 09 Dicembre 2021
Aggiornato: 15:46
Temi caldi

Mercedes: la classe G festeggia 41 anni e le prime 400 mila unità

04 dicembre 2020 | 16.30
LETTURA: 2 minuti

L'iconica off-road festeggia il traguardo: il modello è in produzione - ininterrottamente e con pochissime modifiche - dal 1979

alternate text

E' in produzione - ininterrottamente e con pochissime modifiche - dal 1979 e oggi festeggia il traguardo di 400.000 unità prodotte. E' la Mercedes Classe G, una vera icona dell'off-road che ha celebrato il tragurado con la produzione di una G 400 d rossa, uscita dalla linea dello stabilimento di Graz e destinata ad un cliente di lunga data della Renania, un fan di questo iconico modello dal 1979, oggi proprietario di ben 20 modelli.

Così importante da essere diventata un 'sub-brand', la classe G - spiegano a Stoccarda - è un tassello chiave "nel riallineamento strategico di Mercedes-Benz" che - sul fronte della sostenibilità - sta coinvolgendo anche i fornitori come appunto Magna Steyr di Graz. Come in tutti gli stabilimenti Mercedes-Benz AG, infatti, anche la produzione di Magna Steyr sarà CO2 neutral entro il 2022.

Quella in produzione è la generazione di Classe G rinnovata nell'estate 2018, che ha migliorato prestazioni, sistemi di assistenza e sicurezza con nuove sospensioni, i programmi di guida DYNAMIC SELECT, la "G-Mode" e i tre blocchi al 100% del differenziale che migliorano non solo il comfort di guida, ma anche l'agilità, su qualsiasi tipo di terreno.

Da settembre scorso, poi, sono aumentate le possibilità di personalizzazione, disponibili attraverso il programma ‘G manufaktur’, che risponde all'esigenza di circa il 60% di tutti gli acquirenti della Classe G, che optano per una ulteriore personalizzazione.

Come sottolinea Emmerich Schiller, responsabile della divisione Veicoli fuoristrada e CEO di Mercedes-Benz G GmbH a Graz, "attualmente, la domanda supera di gran lunga la capacità produttiva disponibile", circostanza che - alla luce delle penalizzanti normative europee sulle emissioni - ha parzialmente spinto la casa tedesca a privilegiare mercati extra-europei nella distribuzione di questo modello iconico. Anche se, aggiunge Schiller, "stiamo già scrivendo il prossimo capitolo di questa storia di successo attraverso l’elettrificazione della gamma, in modo che anche la G abbia un futuro a zero emissioni, rendendo la nostra icona a prova di futuro.”

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza