cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Messe al via, Papa: "Rispettare norme per la salute"

17 maggio 2020 | 15.14
LETTURA: 1 minuti

L'appello di Bergoglio al Regina Coeli in vista delle riapertura delle celebrazioni al popolo. Ingressi contingentati. Per arginare al massimo il rischio di contagio, a chi entrerà nelle quattro Basiliche Papali sarà controllata la temperatura corporea col termoscanner

alternate text
(Foto Fotogramma)

Il Papa lancia un forte appello al rispetto delle norme anti contagio alla vigilia della riapertura delle messe al popolo. "Per favore- ammonisce Bergoglio a braccio al Regina Coeli - andiamo avanti con le norme che ci hanno dato per custodire la salute del popolo".

"In alcuni Paesi - dice Bergoglio- sono riprese le celebrazioni liturgiche con i fedeli; in altri se ne sta valutando la possibilità; in Italia, da domani si potrà celebrare la Santa Messa con il popolo". Quindi il monito al rispetto delle norme per arginare il più possibile ogni rischio di contagio da Covid-19.

Un massimo di 200 fedeli, non uno di più, nelle chiese più grandi. All’aperto potranno partecipare alle messe fino a mille fedeli. I limiti sono frutto di una definizione nei dettagli del Protocollo della Cei con governo e Comitato tecnico scientifico per cui le celebrazioni col popolo, al via dal domani, dovranno attenersi ai numeri stabiliti.

In tutte le Basiliche Papali - San Giovanni in Laterano, la Basilica di San Pietro, San Paolo fuori le mura e la Basilica di Santa Maria Maggiore - sarà utilizzato termoscanner per misurare la temperatura corporea dei fedeli che parteciperanno alle celebrazioni. Specie per le messe festive dove c’è l’affluenza maggiore.

In vista della riapertura ai fedeli, le Basiliche Papali sono state sanificate.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza