cerca CERCA
Giovedì 13 Maggio 2021
Aggiornato: 23:51
Temi caldi

Metalmeccanici, sciopero generale di 4 ore il 5 novembre

08 ottobre 2020 | 13.17
LETTURA: 1 minuti

La decisione arriva dalle segreterie unitarie di Fim, Fiom e Uilm all'indomani della rottura del tavolo di confronto con Federmeccanica

alternate text
Immagine d'archivio (Fotogramma)

Sciopero generale di 4 ore dei lavoratori metalmeccanici il 5 novembre prossimo a sostegno del rinnovo del contratto delle tute blu per spingere Federmeccanica ad abbandonare l’atteggiamento contrario agli aumenti salariali. La decisione arriva dalle segreterie unitarie di Fim Fiom e Uilm all'indomani della rottura del tavolo di confronto con Federmeccanica. Oggi intanto si svolgono 2 ore di sciopero per dare modo ai lavoratori di tutti gli stabilimenti meccanici di partecipare alle assemblee in corso.

"La posizione di Federmeccanica sul blocco dei salari è molto precedente al Covid, già all'inizio della trattativa era stata questa la loro posizione e ieri al tavolo l'hanno esplicitata in maniera conclusiva e definitiva. Per noi è inaccettabile: i metalmeccanici hanno scioperato per mettere in sicurezza il Paese e le aziende, hanno vissuto e stanno vivendo mesi di cassa integrazione e ora vivono il rischio dei licenziamenti. Hanno dunque il diritto di vedersi rinnovato il loro contratto" dice la leader Fiom, Francesca Re David, a margine dell'annuncio delle 4 ore di sciopero generale delle tute blu di Fim Fiom e Uilm per il 5 novembre. "L'adeguamento del salario per i lavoratori serve anche per la ripresa del Paese e noi facciamo questo sciopero per riaprire la trattativa perché vogliamo rinnovare il contratto", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza