cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 12:21
Temi caldi

Comunicato stampa

Metaverso: alla scoperta della realtà virtuale di DWorld

25 gennaio 2022 | 15.45
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Principato di Monaco, 25 gennaio 2022 –Ultimamente tutti parlano di Metaverso, dai big tech della Silicon Valley agli speculatori di Wall Street, dai produttori di videogiochi alle aziende specializzate nella vendita al dettaglio o nello shopping online.

Eppure, le reali potenzialità del Metaverso vanno oltre la creazione di un mondo fittizio di giochi e svaghi, come sta dimostrando un’azienda altamente innovativa e rivoluzionaria come DWorld.

Questa giovane realtà disruptive ha creato la prima V-Economy al mondo, ovvero un’economia virtuale in grado di integrare il mondo reale con quello virtuale in un modo mai visto prima, andando a costituire un vero e proprio ponte tra le due entità. La società propone infatti una piattaforma proprietaria parte del Metaverso, attraverso la quale governi e aziende possono sfruttare le opportunità disponibili nel mondo virtuale in 3D creando una sinergia inedita e unica tra le due realtà.

Si tratta di una soluzione che rompe con gli schemi tradizionali e getta le basi per il superamento del mondo digitale in due dimensioni, in cui l’esperienza statica in 2D viene soppiantata da un nuovo approccio iperrealistico in tre dimensioni.

La virtual economy garantisce enormi vantaggi per i brand e gli enti pubblici, nazionali e locali, benefici che oggi sono una realtà concreta grazie all’innovazione introdotta da DWorld.

DWorld inaugura la virtual economy con il Principato di Monaco

Più nel dettaglio, DWorld è entrata sul mercato con un progetto unico nel suo genere, proponendo una piattaforma integrata con il Metaverso attraverso la quale è possibile ricreare una versione virtuale 3D di ogni città reale.

Non una copia inventata, dunque, ma delle vere città fedeli a quelle originali, le quali possono essere migliorate mediante dei progetti futuristici testati nel Metaverso prima di essere messi in atto nel mondo fisico reale.

Come sottolinea laCEO e fondatrice di DWorld Manila Di Giovanni, giovane imprenditrice italiana di 21 anni residente a Monaco, “la virtual economy inventata da DWorld rappresenta un’opportunità unica per le città, in quanto attraverso la nostra piattaforma possono mostrare i propri progetti in esclusiva e anteprima”.

È quanto sta facendo, ad esempio, il Principato di Monaco con Portier Cove, una nuova isola artificiale esplorabile a partire dal 2022 senza attendere la conclusione del progetto, che porta la firma di Renzo Piano, fissata per il 2024.

D’altronde, il Principato di Monaco è stato il primo governo a credere nell’idea rivoluzionaria di DWorld, come testimonia la presentazione del progetto a Expo 2020 Dubai. In più, il Dipartimento Smart City che ha collaborato da subito con la società per la realizzazione del prototipo virtuale della Monaco storica. Questo progetto di economia virtuale nel Metaverso ha visto la creazione di uno spazio commerciale, uno yacht, un appartamento e l’acquario di Monaco, con la possibilità per i visitatori di fare shopping nel mondo virtuale ricreato sullo scenario della Monaco storica, esplorare l’abitazione o l’imbarcazione e visitare gli animali dell’acquario.

La peculiarità sostanziale in ambito commerciale è la possibilità di sperimentare prodotti come abiti e accessori, per comprarli virtualmente o farseli spedire presso la propria residenza, oppure esplorare un appartamento ancora non costruito nel mondo reale e decidere se acquistarlo o meno sulla carta.

Il Metaverso rende possibile interagire con un prodotto prima che sia stato sviluppato, oppure visitare un’abitazione quando ancora non è stata costruita ed è ancora solo un progetto nel computer dell’architetto.

Come spiegato da Manila Di Giovanni, che per le sue idee innovative è anche entrata nella lista Forbes 30 Under 30 Monaco, “la V-Economy permette ai governi di ottenere feedback reali da parte delle persone, minimizzando il rischio di realizzare opere e investimenti sbagliati a livello architettonico e urbanistico. Al contempo la nostra piattaforma V-commerce consente ai brand di far provare i loro prodotti ai clienti nel mondo virtuale, aprendo nuove prospettive di business dalle enormi possibilità”.

Il futuro del Metaverso nella piattaforma V-commerce di DWorld

Il Metaverso consente di ricreare mondi virtuali in tre dimensioni ed esplorarli con il proprio avatar, una riproduzione della persona che presenta le stesse fattezze e si gestisce tramite degli appositi visori VR.

In questo modo si possono vivere esperienze ultra-realistiche e multi-utente, ad esempio camminando in un quartiere commerciale con un amico, oppure incontrando un collega di lavoro mentre si sta visitando uno yacht che si vuole acquistare per il tempo libero.

Nel Metaverso proposto da DWorld governi, aziende e organizzazioni possono sia creare dei mondi virtuali 3D ad hoc, per acquisire una visibilità globale eliminando ogni possibile barriera geografica, sia utilizzare la realtà virtuale per migliorare quella vera nel mondo fisico.

La realtà in VR consente di ricreare città e luoghi ecologici, futuristici e smart, una combinazione perfetta tra realtà fisica e virtuale in cui possono trovare spazio in modo integrato tutti i settori economici e sociali.

Del resto, come ricorda ancora la CEO Manila Di Giovanni, “Il Metaverso offerto da DWorld propone una visione innovativa del Metaverso, non un mondo alternativo rispetto a quello reale ma complementare in confronto a quest’ultimo, una soluzione che garantirà vantaggi significativi dalla crescita congiunta di questi due mondi paralleli”.

Per maggiori informazioni

Sito web:https://dworldvr.com/

Comunicato a cura di: TiLinko – IMG Solutions per Upperc

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza