cerca CERCA
Venerdì 26 Febbraio 2021
Aggiornato: 17:17
Temi caldi

New Yorker

"Mi ha stuprata", Asia Argento accusa Weinstein

10 ottobre 2017 | 20.52
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Asia Argento (Fotogramma) - FOTOGRAMMA
(AdnKronos)

Costretta a subire un rapporto orale. Asia Argento rompe il silenzio e, parlando di Harvey Weinstein in un'intervista al 'New Yorker', racconta un episodio accaduto nel 1997. L'attrice e regista italiana, intervistata da Ronan Farrow, dice che finora non aveva mai parlato perché temeva che Weinstein l'avrebbe "schiacciata".

"So che ha già schiacciato molte persone", ha detto. "Ecco perché questa storia, nel mio caso, è vecchia di 20 anni" ma ci sono, ha aggiunto l'attrice (che su Twitter ha scritto 'la verità rende liberi'), persone anche più grandi che non hanno mai detto nulla.

Invitata ad un party, l'attrice ha raggiunto l'Hotel du Cap-Eden-Roc dove, in una stanza, ha trovato il produttore che ad un certo punto le ha chiesto un massaggio. Poi, ha raccontato, le ha alzato la gonna e aperto le gambe mentre lei gli diceva di smettere. "Mi ha terrorizzato", ha detto. "E' stato un incubo".

Dopo la bomba lanciata qualche giorno fa dal 'New York Times' sulle accuse di molestie sessuali da parte di attrici come Ashley Judd, Rose McGowan e Rosanna Arquette e dell'ex aspirante attrice Lucia Evans, insieme a denunce di molestie da parte di altre tre donne ed ex dipendenti, il noto produttore è stato costretto ad autosospendersi dalla società che porta il suo nome (la Weinstein Co.). Sallie Hofmeister, portavoce di Weinstein, ha negato le nuove accuse.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza